Il Sorrento al mercato fa le cose per bene

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

foto Franco Romano

Andare al mercato, rionale o calcistico che sia, con le idee chiare e distinte è già un bel passo in avanti e il Sorrento del Ds Avallone e del presidente Gambardella è riuscito a fare questo.
Nella rovente estate dei rossoneri si è passati dalla fase non ci iscriviamo, alla fase costruiamo una corazzata nell’arco di trenta giorni.
Scelto Maurizio Sarri come tecnico, il presidente Gambardella ha voluto costruire una squadra forte in grado di competere per gli stessi obiettivi della passata stagione, ma a differenza dello scorso anno con richieste secche ed evidenti da parte del tecnico toscano.
Il supermarket Alessandria è stato svaligiato. Poi è toccato a Ciro Ginestra, che ha accettato Sorrento ben volentieri. Nell’ultima settimana cinque nuovi elementi per chiudere un cerchio, che almeno in questa fase è stato costruito a mano libera, ma in modo perfetto.
Il criterio scelto è stato perseguito puntigliosamente come Sherlock Holmes da Avallone, che negli ultimi giorni di mercato a parte i problemi per Coletti ha svolto un lavoro egregio.
I rossoneri non saranno lo Spezia, che ha uno stadio di proprietà in più, ma già aver evitato i bianco neri liguri e il Barletta di mister Cari corrisponde a quattro gare ostiche in meno da affrontare nel corso della stagione.
Se nella composizione del girone, lassù qualcuno ci ha amato, adesso non resta che dirgli grazie e condurre una stagione di vertice dall’inizio alla fine facendo sempre sorridere chi di questo giocattolo è il proprietario, cioè Mario Gambardella.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!