Vico Equense: Scala va, ma chi viene?

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vico Equense – E’ stata la prima delle formazioni costiere a iniziare la preparazione il Città di Vico Equense, che dopo la stagione trionfale del 2010/11 vedrà gli azzurro oro partecipare alla Promozione.
L’esordio ufficiale nella Coppa Campania è fissato per mercoledì 7 settembre al Massaquano ore 16 contro il San Vitaliano.
Dopo aver raccolto applausi e complimenti a Sorrento nella gara contro i rossoneri, il tecnico Francesco De Simone ha continuato con i carichi di lavoro dei suoi nel corso dell’intera settimana.
Il Vico, però, in questo periodo sta giocando bene, ma non riesce a ottenere risultati positivi, più dovuto ai tanti cambi che il tecnico effettua, che al valore dei giocatori.
In casa azzurro oro però iniziano a sorgere i primi problemi legati all’allestimento della rosa e se dieci giorni or sono De Simone affermava: «Sono contento di come procede l’allenamento. Il gruppo è buono e già ben affiatato. I ragazzi si impegnano al massimo».
Gli ultimi sette giorni sono stati un calvario per il tecnico vicano. Gli applausi di Sorrento hanno fatto male al suo Vico, che nel corso della terza settimana di agosto ha visto andare via il forte difensore centrale Sabatino Scala, che si è accasato al Pimonte e il giovane centrocampista Di Capua. Le due amichevoli disputate in settimana contro Sarnese, squadra di D,  e Allievi della Juve Stabia hanno evidenziato come la coperta al momento sia davvero troppo corta.
Il presidente Savarese ha promesso i rinforzi, ma si spera che non arrivino quando il Campionato sia quasi iniziato, perché partire prima degli altri è un vantaggio, ma non chiudere accordi e lasciare sempre una via di fuga ai giocatori sembra controproducente. De Simone matrimoni con i fichi secchi di certo può farli, ma non miracoli per i quali c’è l’Ente supremo.
D’Addio al Napoli – Il sodalizio azzurro oro però cresce e valorizza giovani. In settimana è stato ufficializzato il passaggio al SSC Napoli del giovane attaccante classe ’99 Pasquale D’Addio.
Il ragazzo è stato visionato direttamente da Luigi Caffarelli, che ha voluto far vestire l’azzurro al giovane costiero.
Grande entusiasmo per il responsabile della Scuola Calcio Giovanni Ferraro, dei mister Paolo Cuomo, Starace e Raffaele Ametrano.
D’Addio va al Napoli a titolo gratuito e da settembre si unirà al gruppo di Mini Giovanissimi della società del presidente De Laurentis.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!