Sorrento, Avallone è a Milano per garantire tre nuovi innesti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

A capo della delegazione rossonera presente a Milano, sarà il ds Avallone a curare in prima persona le trattative

E’ ormai giunto il momento di tirare le somme. E, se possibile, rendere ancora più scoppiettante una campagna acquisti già di per sé importante, che ha inserito, di diritto, il Sorrento nel novero delle compagini aspiranti al salto diretto in serie B. Con questi obiettivi la triade rossonera formata dal direttore sportivo Salvatore Avallone, dal direttore generale Diodato Scala e dall’amministratore delegato Francesco D’Angelo sbarcherà nelle prossime ore a Milano, con meta i saloni dell’Ata Hotel Executive, che da stamattina fino alla chiusura del mercato (prevista per mercoledì alle 19.00) ospiterà tutti gli agenti e gli operatori delle varie società professionistiche italiane. L’obiettivo della delegazione rossonera è chiaro: portare alla corte di Sarri tre nuovi innesti: un portiere, un centrocampista centrale ed una punta. Tutto ciò, a prescindere da eventuali (anche importanti) cessioni.

PER LA PORTA UN ALTRO GRIGIO? Arriverà un nuovo dodicesimo. Su questo non ci piove. A prescindere dall’esito dell’interessamento del Como per Casadei, la dirigenza costiera vuole cautelarsi, assicurando a Sarri un secondo portiere d’esperienza, in grado di sostituire Generoso Rossi quando sarà indisponibile. A riguardo, tutti gli indizi conducono verso Yuri De Marco, estremo difensore 27enne ex Alessandria, Real Benevento, Perugia e Avellino. Attualmente svincolato, De Marco è gradito anche a Sarri, che lo scorso anno l’ha avuto alle dipendenze in quel di Alessandria, impiegandolo, con profitto, in assenza del titolare Servili. In alternativa al portiere Beneventano, Avallone sta pensando ad un altro numero uno: si tratta di Claudio Scarzanella di Bagno a Ripoli, che lo scorso anno ha difeso la porta del Pomezia in Seconda Divisione. Come De Marco, anche Scarzanella, attualmente, è senza contratto.

Luca Tognozzi (foto: TuttoMercatoWeb.com)

TOGNOZZI, ULTIMO ASSALTO. E’ stato l’unico, vero e proprio grattacapo di tutta la finestra di mercato estiva dei rossoneri. Accostato sin dall’inizio al Sorrento, Luca Tognozzi, 34enne mediano dai piedi buoni in forza al Pescara, rimane la scelta numero uno per rinforzare il centrocampo costiero e garantire a Sarri quel giocatore in grado di costruire gioco con estrema facilità grazie alle sue precise geometrie. Tognozzi, ai margini della rosa dopo l’arrivo sulla panchina del boemo Zeman, sembra disposto ad accettare la corte del Sorrento dopo un iniziale tentennamento dovuto alla volontà di restare a giocare in cadetteria. Sciolto il nodo del calciatore, c’è da trovare l’accordo con la società abruzzese. I biancoazzurri, infatti, vorrebbero cedere il giocatore a titolo definitivo, mentre i rossoneri sono disposti a prelevare il cartellino del giocatore solamente dopo una rescissione consensuale. Nelle prossime ore è previsto un incontro tra le parti che, in un verso o nell’altro, metterà la parola fine a questa telenovela.

CELLINI IN POLE, MA OCCHIO A JOELSON… Anche Sarri l’ha ammesso. Davanti il Sorrento ha bisogno di un nuovo innesto. Perché tre attaccanti per due posti sono pochi. Troppo pochi. Ecco spiegato il motivo per cui nei giorni scorsi il Sorrento è ritornato alla carica di Marco Cellini, punta 30enne del Varese, già seguita con insistenza nel corso di questa finestra di mercato. La trattativa alla fine non andò a buon fine per via dell’ingaggio di Scappini, ma adesso ha ritrovato nuova linfa e già nella giornata di domani è previsto un incontro tra le parti. Su Cellini, però, proprio in queste ore si è inserito prepotentemente il Verona che è alla ricerca di una punta di spessore. Il Sorrento non vuole fare bracci di ferro, né rischiare che il prezzo salga alle stelle per via della concorrenza degli scaligeri. Per questo ha puntato i fari anche su Inacio Josè Joelson, attaccante ex Cremonese e Benevento, con trascorsi in B con le maglie di Pisa, Grosseto, Reggina e Albinoleffe ed in serie A (13 presenze ed un gol nella stagione 2007/2008 con la Reggina). Fratello del più famoso Inacio Pià, ex Napoli, Joelson è attualmente svincolato.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!