Gambardella promette colpi, Sarri si accontenta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sturno – Una gara pirotecnica quella che il Sorrento ha disputato a “Il Castagneto” di Sturno contro la quotata squadra del Barletta. A una brutta prima frazione ha fatto da contraltare la ripresa dove i rossoneri sono andati in rete tre volte e hanno sfiorato in almeno altrettante circostanze il poker.
Il tecnico Maurizio Sarri, mai domo in panchina e prodigo di consigli per i suoi, si accontenta.
«Nella prima frazione non ci siamo espressi bene – dichiara -. Meglio nella ripresa».
A una settimana dall’inizio del campionato di certo non fa piacere subire tre reti, ma per il tecnico toscano era importante l’aspetto mentale sul quale ci sarà ancora da lavorare.
«Abbiamo avuto un’ottima reazione nel secondo tempo quando siamo stati sotto di due reti – continua il trainer -, ma manca ancora un po’ di brillantezza che cercheremo di trovare nella prossima settimana di allenamento».
Nella tribuna scoperta dello stadio di Sturno c’era anche il presidente Mario Gambardella, che non si è voluto perdere una gara contro una squadra, il Barletta,  che punterà al vertice del girone B di Lega Pro.
«Bella partita – dichiara il massimo dirigente costiero -. Meglio la ripresa di quanto fatto nel primo tempo».
Domani la delegazione guidata dal Ds Avallone sarà a Milano per gli ultimi tre giorni di mercato. Sebbene il direttore sportivo sia stato cauto sino a pochi giorni fa, il presidente va oltre.
«Faremo qualche cosa – conclude Gambardella -. Anche se dovessimo aumentare il numero dei giocatori in rosa».
Si prospetta un finale di mercato scoppiettante come i fuochi di artificio del periodo natalizio. Di sicuro ci sarà un innesto a centrocampo e molto probabilmente uno in attacco, mentre se il Como dovesse farsi sotto di nuovo per Casadei, che oggi non ha convinto, il Sorrento sarebbe pronto a trovare un nuovo dodicesimo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!