C’è il Sorrento dietro lo strappo tra Nocentini e lo Stabia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gianluca Nocentini

C’è il Sorrento dietro lo strappo tra Gianluca Nocentini e la Juve Stabia. L’esperto difensore ex Cittadella e Taranto, promesso sposo delle vespe da ormai una settimana, ha clamorosamente ritrattato la sua posizione nell’incontro avuto ieri con la dirigenza stabiese in quel di Frosinone, dove gli uomini di Braglia erano impegnati nell’amichevole, poi vinta, con la formazione ciocara. ‘Il giocatore ha preso tempo e credo che non vestirà più la nostra maglia. Le cose si fanno in due e quando dall’altra parte non c’è la volontà non possiamo farci nulla’. Questo ha dichiarato ai microfoni del portale tuttojuvestabia.it l’amministratore unico Roberto Amodio, che non ha fatto luce sui motivi della rottura, improvvisa e clamorosa, con il centrale di Figline Valdarno. In realtà, il motivo della fumata nera è chiaro e va ricercato nell’interesse, concreto, del Sorrento che negli ultimi giorni ha preso contatti con l’agente di Nocentini, offrendo al suo assistito un contratto biennale (a fronte dell’annuale stabiese) a cifre più elevate di quelle che era disposto a sborsare il presidente Franco Giglio, impegnato in prima linea nella trattativa. Il Sorrento, insomma, ha fatto un piccolo sgambetto ai rivali d’oltre Scutari. Niente di illegale, sia chiaro. Soprattutto se si considera l’evolversi delle ultime finestre di mercato, quando la Juve Stabia ha fatto man bassa di calciatori rossoneri, ultimo l’esterno argentino Horacio Erpen. Insomma, il matrimonio Nocentini-Juve Stabia non s’ha da fare. Mentre si farà quello con il Sorrento. Secondo i ben informati forse anche martedì, quando è previsto un incontro faccia a faccia tra il calciatore e la dirigenza rossonera.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!