Coppa Italia Tim: Sorrento-Tamai 4-1

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Al termine di un primo tempo giocato su ritmi non vertiginosi, ma non per questo noioso Sorrento e Tamai sono sullo 0-0.A dare fuoco alle polveri della gara ci pensa la squadra friulana con Grujic che da posizione defilata colpisce l’esterno della rete.
Risposta immediata del Sorrento con Croce, l’esterno va via al diretto marcatore e prova a mettere al centro, ma De Zordo devia. Palla goal limpida per il Tamai ancora con Grujic che dagli undici metri di interno destro calcia sul fondo.
Il Sorrento alterna possesso palla a rapide verticalizzazioni dalla difesa. In un’uscita palla al piede dalla difesa Corsetti sfugge in velocità a Lella, si accentra e tira. L’intervento di De Zordo è efficace, poi l’arbitro ferma l’azione per fuorigioco di Carlini.
Il Tamai a dispetto della giovane età della squadra pratica un buon calcio e mette in apprensione la difesa costiera. Grujic viene fermato fallosamente  da Croce sul vertice destro dell’area di rigore. E’ il numero sette bianco rosso calcia molto tagliato e costringe Rossi a  respingere con il corpo.
Botta e risposta tra le due compagini in campo. Il Sorrento ci prova con Ginestra che centra da posizione defilata, ma Carlini impatta male e mette fuori.  Sul finire ancora i rossoneri vicini al goal sempre con il numero nove, che su calcio d’angolo costringe De Zordo alla deviazione in corner.
Secondo Tempo – Al primo affondo Tamai pericoloso. Punizione da posizione defilata di Grujic, Ginestra devia maldestramente e Rossi deve distendersi per mettere in corner.
La gara è bella con le due squadre pronte a sfruttare gli errori degli avversari. Zambon prova la soluzione a giro, Rossi para a terra. Sul rilancio del pipelet di casa Ginestra mette giù  con uno stop pregevole, ma la conclusione non inquadra lo specchio.
E’ di Carlini la prima rete della stagione dei rossoneri. Croce va via sulla sinistra a Cofini e centra, Carlini si inserisce tra i due centrali si avvita e di testa fa secco De Zordo che tocca, ma non trattiene la corsa del pallone che rotola in rete sotto la Nord.
Ripartenza fulmine dei costieri. Croce conquista palla e parte, tocca per Ginestra il cui diagonale esce di un nulla alla destra del palo.
Nel pieno controllo del match il Sorrento subisce il pari. Ripartenza del Tamai, Grandini prova a mettere al centro, la parabola è beffarda e si spegne nel sette alla sinistra di un sorpreso Rossi.
I padroni di casa vogliono riportarsi immediatamente in vantaggio. Croce riesce a superare ancora una volta Cofini, ma trova De Zordo che mette in angolo.
Ancora Sorrento che ci prova con Terra. Calcio piazzato dalla sinistra, Bondi mette al centro, il difensore anticipa il diretto marcatore, ma mette alto.
Raddoppio del Sorrento – Cala il Tamai, crescono i rossoneri. Azione manovrata sull’out di destra, Vanin crossa, Ginestra rifinisce per il nuovo vantaggio dei costieri.
Tris del  Sorrento – Azione veloce che parte dai piedi di Ferrara, servizio per Croce, assist per Ginestra che arriva a rimorchio e mette dentro la rete della sicurezza.
Poker dei costieri – Può sorridere mister 33 schemi perché il Sorrento chiude la partita su calcio d’angolo. Battuta di Bondi, colpo di testa di Armellino che serve Terra, destro del numero quattro e palla in rete.

Primo Turno Coppa Italia Tim
Sorrento – Tamai S.P. 4-1 (0-0)
Sorrento (4-2-3-1): Rossi 6, Vanin 6.5, Romeo 6, Terra 6.5, Bonomi 6; Armellino 6.5, Niang 6.5 (20’st Ferrara 6), Corsetti 5.5 (23’st Bondi 6), Carlini 6.5, Croce 7.5 (41’st Greco sv); Ginestra 7.
A dispositione: Casadei, Di Nunzio, Gallo, Sabato.
Allenatore: sig. Sarri 6.5
Tamai S.P.(4-3-1-2): De Zordo 5.5, Cofini 5 (40’st De Blasi sv), Zuliani 5, Gallinelli 5 (!’st Piperissa 5.5),  Giacomini 5.5;  Grujic 6, Cima 6 (39’pt Nonis 5.5), Grandin 6; Spetic 5;  Zambon 5.5, Lella 5.5.
A disposizione: Zanette,  Pinzin, Barraco, Bolzon.
Allenatore: Birtig 6
Arbitro: Dei Giudici di Latina
Marcatori: 12’st Carlini (S), 22’st Grandin (T), 34 e 38’st Ginestra (S), 45’st Terra (S)
Note: Spettatori 1000 circa.  Ammoniti: Armellino, Croce (S), Cofini, Giacomini. Angoli 7-6  per il Sorrento. Recupero: 2’pt, 3’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!