Lega Pro, a breve la compilazione dei gironi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

E’ arrivato il giorno della compilazione dei raggruppamenti dei prossimi campionati di Prima e Seconda Divisione. Nonostante l’attenzione di tifosi, media ed addetti ai lavori sia tutta rivolta verso l’hotel ‘Parco dei Principi’ dove è in corso il processo delle squadre coinvolte nell’inchiesta ‘Last Bet’, nelle prime ore di questo pomeriggio il Consiglio Federale ratificherà la composizioni dei quattro gironi di Lega Pro.

In prima istanza, il consesso si esprimerà sulle richieste di ripescaggio per accedere ai posti lasciati vacanti dalle squadre fallite: i tifosi di Avellino, Ternana, SudTirol, Prato e Pro Vercelli hanno già messo in frigo la bottiglia di champagne, pronta ad essere stappata quando il salto di categoria sarà ufficializzato. Dovranno invece attendere la fine del processo sul calcioscommesse i sostenitori del Monza, il cui ripescaggio è legato alla posizione dell’Alessandria, per la quale il procuratore Stefano Palazzi ha chiesto la retrocessione in Seconda Divisione.

Espletate le formalità riguardanti i ripescaggi, sarà poi la volta dei gironi. Secondo indiscrezioni, verrà abbandonata la suddivisione geografica: niente ripartizione Nord/Sud o Tirreno/Adriatico, i raggruppamenti avranno composizione mista.

Per il Sorrento, a prescindere che sia girone A o B, un’unica ‘speranza': evitare Barletta e Spezia, società che stanno allestendo vere e proprie corazzate, ed almeno due delle retrocesse, ovvero Portogruaro e Frosinone, che hanno confermato gran parte dell’ossatura della squadra che ha militato in cadetteria.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!