MSc Volley Sorrento: Presto quattro colpi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Con obiettivo già chiaro in partenza, la salvezza, parte la nuova stagione della Msc Volley Sorrento. Molti dei protagonisti della passata stagione hanno cambiato casacca e il neo ds Gabriele Gargiulo e alla ricerca di alcuni giocatori da poter inserire nel progetto giovani che la società della Penisola Sorrentina sta allestendo in vista del 2011-12.
«Abbiamo formalizzato l’iscrizione al prossimo campionato di B1 – afferma il direttore sportivo -. Adesso lavoreremo per sistemare tutti i cavilli burocratici e poi penseremo al mercato».
Sono confermati tutti i giovani Juniores che a Castellana Grotte hanno chiuso i campionati italiani al decimo posto, con l’innesto di almeno quattro elementi.
«Il progetto sarà incentrato sui giovani – conferma Gargiulo -. Alcuni della vecchia rosa hanno già trovato squadra altri la troveranno di certo a breve. Noi punteremo su un progetto peninsulare con la maggior parte dei ragazzi che risiedono in Penisola Sorrentina».
Il sodalizio costiero è alla ricerca di uno schiacciatore di posto 4 che abbia ottimi fondamentali in difesa e ricezione e permetta al pocho Astarita di crescere senza subire la pressione. A Marcello Miccio, che ben si è disimpegnato nel corso della scorsa stagione, sarà affiancato un palleggiatore esperto che possa dirigere il gioco al meglio, mentre manca di sicuro un opposto. Con Giuseppe Scialò che si è accasato all’Atripalda si cerca una mano pesante che possa garantire punti e una diagonale di sostanza. Restano da vagliare le condizioni fisiche di Michele Astarita che pochi giorni fa si è infortunato al tendine di achille, mentre a breve potrebbe chiudersi l’accordo con Fabio Cuccaro che potrebbe fare da chioccia al giovane Carmine Lauro. Nel caso in cui i tempi di recupero di Astarita fossero più lunghi del previsto si dovrà cercare anche un centrale.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!