Gargiulo: “Siamo ufficialmente in Eccellenza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto Lello Acone

Massa Lubrense – E’ stata ufficializzata nella splendida cornice del Karama Yatch club la partecipazione dell’AS Massa Lubrense calcio al prossimo campionato di Eccellenza nel corso della presentazione del libro Napoli 8 e 1/2 edito da Minerva e scritto dal giornalista partenopeo Enrico Varriale.

«Ora possiamo dirlo con certezza siamo in Eccellenza». Parole e musica di Mario Gargiulo, direttore generale del sodalizio di via Arenaccia che dopo tanti anni di sacrifici approda nel massimo campionato calcistico regionale.
«Vogliamo ringraziare l’Amministrazione perché, tra breve, avremo una struttura completamente rinnovata. Speriamo di fare bene e riuscire a mantenere la categoria».
Nessun proclama, ma semplicemente la voglia di continuare a lavorare sodo per raggiungere un nuovo obiettivo importante. La permanenza in Eccellenza.

Il mercato –  Oggi dovrebbe essere ufficializzato l’accordo con il Sorrento per vedere qualche giovane rosso nero vestire il nero azzurro del Massa Lubrense. Chiuso il capitolo inerente ai Classe ’94 che dovrebbero giungere dai cugini della Città del Tasso, i dirigenti del sodalizio massese sono ancora alla ricerca di tre uomini per consolidare difesa, centrocampo e attacco.
Con gli arrivi ufficiali di Bagnulo, De Stefano, Porzio e Cappiello sta prendendo forma la squadra che mister Miniero utilizzerà la prossima stagione.
Le trattative sono roventi  con il Positano per Fausto De Luca, centrale Classe ’88. Ai giallo rossi probabilmente un gruppo di giovani da far crescere in Prima Categoria, qualora non fossero ripescati in Promozione.
In mediana preso il figliol prodigo Cappiello, con il ritorno in campo di Ciro Porzio, il Massa potrebbe tentare di ripetere l’operazione Ruotolo, ma al momento è solo un pourparler.
In attacco si cerca una punta che possa garantire nella categoria la doppia cifra. Scendono le quotazioni di De Biase, che la dirigenza aspetta da troppo tempo, salgono quelle di un giovane attaccante che negli anni scorsi tanto bene fece in Penisola Sorrentina. Se riuscisse a svincolarsi dall’attuale società potrebbe accettare le lusinghe dei nero azzurri.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!