Autosport Sorrento e Radical binomio vincente in Italia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Se ad Ausonia non è giunto il successo finale, ma ottimi piazzamenti per l’Autosport Sorrento, il discorso cambia completamente quando si passa alle auto Radical gestite dal team di Antonino Esposito.

CIVM –  Nella cinquantaquattresima edizione della Coppa Selva di Fasano, la classica cronoscalata brindisina, valida quale tappa del Campionato Italiano Velocità Montagna, organizzata dall’Egnathia Corse, al via il team bianco rosso ha schierato ben cinque biposto in tre diverse classi.
E’ stata tripletta nella categoria riservata alle E2B con motorizzazione di 1600. Infatti le barchette d’oltremanica hanno monopolizzato il podio con con il locale Donato Argentiero, Adolfo Bottura e lo “Sceriffo” Cataldo Esposito. Argentiero, in particolare, ha ottenuto anche la quarta posizione di gruppo con la SR4-Suzuki 1500 del Team Autosport Technology con i colori della Scuderia Fasano Corse, precedendo Bottura che era, invece, in gara con una Prosport curata da Fattorini Motorsport e recante le insegne della Vimotorsport.
Per gli amanti della statistica tutti e tre i piloti sono riusciti a migliorare il proprio tempo tra le due manches di due secondi e mezzo.
Roberto Chiavaroli nella classe 1300 non è riuscito a raggiungere il secondo posto su Radical 1300, mentre nella classe 1000 il reggino Giuseppe Cuzzola della Jonia Corse, con la cangiante Prosport-Kawasaki, chiude nella stessa posizione del collega.
Positiva la prestazione di Alberto Leogrande e Leonardo Pinto con le VW Lupo Cup “red & white” iscritte in un’affollatissima Classe E1-1600, zeppa di vetture monomarca e presenze di VIP.

Slalom – Le Radical by Autosport Sorrento Tecnology piazzano due vittorie assolute in Sicilia e Campania. In provincia di Palermo è stato Fabrizio Minì su una Prosport-Kawasaki SPS 2 a imporsi nello Slalom ASI/CSAI di Godrano (PA). Piazzamento sul secondo gradino del podio per Fabio Peirano (Prosport-Suzuki 1300).
Il pilota potentino Maurizio Pepe con la sua SR4-Suzuki 1500 ha, infine, vinto la gara di Montesano sulla Marcellana, in provincia di Salerno, organizzata dalla Basilicata Motorsport.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!