A Potenza vince D’Aniello

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Chiude terzo nella propria categoria Raffaele Cinque

Potenza – Ancora una volta non riesce a imporsi il Team Ciclistico Sorrentino nella ennesima Gran Fondo della stagione che questa volta si è disputata in provincia di Potenza a Sant’Angelo in Fratte.
La gara è stata organizzata dalla Avis Basilicata in collaborazione con la Provincia di Potenza. Il circuito lungo 110 chilometri prevedeva un dislivello di ben 2000 metri adatto agli scalatori più in forma. Infatti, i continui saliscendi al termine della giornata hanno inciso profondamente sulle gambe degli atleti in gara.
In Basilicata, terra di ottimo vino e funghi porcini, la corsa entra nel vivo appena il direttore di gara Messuti da il via Gran Fondo.
I più volitivi in corsa sono Prospato della Sirino Cyclingteam e Di Leonardo della Cavaliere Calcagni, che cercano vari allunghi fino al momento della fuga di giornata iniziata attorno al chilometro venti.
Sulla salita che porta gli atleti a Sasso Castaldo il vantaggio per i due fuggitivi, a cui si ricongiungeva l’ex pro D’Aniello, è di pochi secondi. Nella discesa non troppo tecnica il trio si trasforma in un sestetto.

Seconda piazza a squadre per il Team Ciclistico Sorrentino nella tappa lucana del Circuito del Sole

Infatti ai poursivants si aggiungono anche il lucano Trotta (Sirino team), Sergi (Cavaliere team) e Geronimo (Team Convertino).
Nel gruppo inseguitore sono in tre gli uomini del Team Ciclistico Sorrentino, ma la scarsa collaborazione di tutto il gruppo consente al gruppetto di ampliare il vantaggio sino ai due minuti.
Nel penultimo strappo di giornata la svolta. In testa restava solo il terzetto composto da prospato_geronimo-d’aniello al cui inseguimento si lanciava Galletta, mentre Di Leonardo portacolori del Cavaliere Team era costretto al ritiro per conati di vomito.
All’erta finale con pendenza media dell’8% D’Aniello regolava i compagni di fuga Geronimo e Prospato.
I portacolori del TCs chiudevano in sei nei primi trenta con Raffaele Cinque ottimo 14mo al traguardo e terzo della propria categoria nella quale precedeva Mauro Coppola (18mo nella generale) di due posizioni.
Diciassettesimo al traguardo e sesto di classe chiudeva Gaspare Cappiello che precedeva il presidente del sodalizio costiero Francesco Castellano (25mo), Mario Martirani (26mo), ma secondo della propria classe e Stefano Sbaratta (28mo).
Gaetano Iaccarino (67mo al tragurdo), nella classe di appartenenza chiudeva in seconda posizione.
Ancora una volta mancato per poco il primo posto nella graduatoria a squadre del Circuito del Sole da parte del Team Ciclistico che anche in Basilicata si piazza sul secondo gradino del podio con 15 atleti al traguardo.

 

 

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!