AS Massa Lubrense: Ecco De Stefano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Francesco De Stefano lascia il Sant'Agnello per approdare a Massa Lubrense

Massa Lubrense – In attesa dell’ufficialità del ripescaggio in Eccellenza la dirigenza nero azzurra lavora sottotraccia per chiudere le tante trattative aperte con gli atleti che scenderanno in campo al Cerulli il prossimo anno.
Il nuovo Cerulli in sintetico sarà l’arma in più per la compagine del Massa Lubrense targato Miniero. I lavori procedono con celerità. Infatti, dopo l’ok della Commissione Federale sul livellamento del materiale inerte, è iniziata la posa dell’erba sintetica. Si prospetta un fine luglio di fuoco per gli operai e per i tifosi che già in agosto potranno vedere i loro beniamini tornare ad allenarsi a via Arenaccia.
«Con molta probabilità riusciremo ad avere il Cerulli finito per fine luglio – dichiara il dg Mario Gargiulo -, mentre gli allenamenti inizieranno all’incirca per il 7 agosto».
Il Mercato –  La squadra dovrà essere di certo rinforzata per affrontare la massima categoria regionale al di là dei meriti di tutti gli atleti che lo scorso campionato hanno permesso al Massa Lubrense di chiudere al sesto posto.
In difesa è giunto il primo rinforzo. Si tratta di Antonino Bagnulo, per lui un ritorno in nero azzurro dopo l’esperienza al FC Sant’Agnello della scorsa annata. Bagnulo è un centrale completo e pronto per disputare l’Eccellenza, ma al suo fianco il dg è sempre alla ricerca di un valido compagno di reparto.
«Vorremmo provare a tenere De Luca, ma c’è da convincere il Positano che è titolare del cartellino – spiega Gargiulo -. Proveremo a cercare l’intesa con i giallo rossi per permettere a Fausto di tornare a giocare con noi».
A centrocampo la formazione della città dell’Olio  ha chiuso l’accordo con Francesco De Stefano anche lui dato per partente da Sant’Agnello. Resta sempre vivo l’interesse per l’ex bianco azzurro Vincenzo Gargiulo, mentre restano da verificare le ipotesi di conferma di Guitto e Tufano che restano alla finestra.
«Abbiamo un tetto ingaggi da tenere presente e non vogliamo superarlo – dichiara il Dg nero azzurro -. Con De Stefano abbiamo un accordo, ma al momento manca la firma. Per il resto il mercato è rivolto a giovani ragazzi che  hanno già disputato campionati di serie D e di Eccellenza».
In attacco tutto ruota intorno a De Biase. L’attaccante dell’Anacapri è l’oggetto del desiderio del presidente De Gregorio che vorrebbe portarlo alla corte di Miniero per completare il reparto offensivo con Vincenzo Esposito e Aiello, ma tutto lascia presagire che per Marino potrebbe aprirsi più di una porta considerato l’affollato reparto offensivo del Savoia dove sembra diretto il bomber di Praiano.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!