Sarri:”Corsetti e Armellino dovranno ripetersi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

foto Franco Romano

Pagani – Progetti ambiziosi da realizzare in due anni. Questo in sintesi il nuovo programma del Sorrento calcio che nel pomeriggio ha presentato alla stampa nella sede della Gambardella Srl il nuovo allenatore Maurizio Sarri.
Nessun colpo ad effetto per i rossoneri alla presentazione del nuovo allenatore, ma di certo tanto lavoro e applicazione.
«Si lavorerà per un nuovo piano biennale – afferma il patron Mario Gambardella -. Di certo non sarà semplice ripetere la scorsa annata, ma ci proveremo».
Nessuna preclusione sui gironi si accetterà quel che deciderà la Lega consapevoli che Spezia e Barletta stanno allestendo delle corazzate per opzionare le posizioni   di vertice dei rispettivi raggruppamenti. Per il presidente Mario Gambardella l’uno vale l’altro, mentre per il neo tecnico dei costieri di certo i liguri rappresentano un ostacolo difficile.
«Lo Spezia ha allestito una rosa di prim’ordine con giocatori che di certo farebbero bene anche in B – spiega Sarri -. Noi siamo pronti a giocare in tutti e due i gironi non ci sono differenze tecniche e ambientali enormi come accadeva una volta».
E’ stato un colpo di fulmine tra  Mister 33 schemi e Mario Gambardella. Maurizio Sarri ha scelto il Sorrento, così come il presidente ha scelto lui.

Il presidente Mario Gambardella e il nuovo allenatore Maurizio Sarri

«Ho preferito i rossoneri perché c’è una società seria – afferma Sarri – delle persone vere che mi hanno colpito subito. Ho tanto entusiasmo e speriamo di fare bene».
Nessuno stravolgimento tattico per il trainer di Montecatini. Infatti, anche in Costiera sarà riproposto il   4-2-3-1, modulo tanto caro a Sarri.
«E’ il modulo che prediligo – spiega il nuovo allenatore -. La squadra è dotata per poter giocare in questo modo e sarà la base di partenza».
Un mister che bada al sodo, così Maurizio Sarri si pone ai cronisti anche quando l’attenzione cade sul discorso giovani, croce e delizia della passata gestione.
«Giocherà chi dimostrerà di meritarlo – dichiara il trainer -. Non ho preclusioni di sorta sui giocatori, ma nessuno avrà il posto assicurato. Se i giovani dimostreranno di valere più degli anziani saranno loro a scendere in campo».
Corsetti e Armellino sono avvisati. I due hanno ben impressionato Sarri lo scorso anno, ma dovranno sudare forse più degli altri per conquistarsi un posto in squadra.
«Corsetti dovrà ripetersi sui livelli della partita con l’Alessandria dello scorso anno – spiega il trainer -, mentre Armellino mi ha colpito per la costanza di rendimento tenuto nel campionato finito e spero possa ripetere la buona annata già fatta a Sorrento».
Il mercato per il Sorrento è un cantiere aperto. Il Ds Avallone è in continuo contatto con il tecnico e il presidente Gambardella per scegliere i giocatori idonei al nuovo progetto tattico dei rossoneri.
«La rosa dovrà essere snella è composta da non più di 24 giocatori – continua l’allenatore toscano -. Con troppi giocatori potrebbe risentirne l’armonia dello spogliatoio ed è una cosa che non mi va. Chi verrà sarà di certo utile alla squadra».
Dopo una carriera trascorsa sulle panchine di mezza Italia con gare e allenamenti disputati sull’erba naturale, per la prima volta in carriera Maurizio Sarri allenerà una squadra che dispone di un campo in sintetico.
«A me il sintetico non piace – continua il nuovo allenatore -. E’ come passare da una bella donna a una bambola gonfiabile, ma favorisce le giocate tecniche cosa che di certo non disdegno».
Il centrocampo al momento è il reparto più affollato e il mister valuterà gli effettivi in ritiro, in difesa dopo Romeo potrebbe esserci qualche innesto, mentre in attacco è stato svelato mister X. Si tratta di Ciro Ginestra, l’attaccante napoletano in forza al Crotone in B, che il Sorrento cerca di portare nella Terra delle Sirene.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!