Festa araba per il Memorial Zio Pino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Alessia Esposito, Loriana Salierno, Manuela Aiello

Domenica 17 luglio si è tenuta la finale del Memorial Zio Pino, giunto ormai alla sua quinta edizione, presso il campo Evergreen di Meta. Si sono scontrati in campo il Bar Syrenuse e l’Intralot.

Subito dopo la combattutissima partita, che ha visto spuntarla il Bar Syrenuse ai rigori, si è tenuta la premiazione nell’adiacente Covent Garden, sponsor ufficiale del torneo assieme a La Ripetta, Giosuè a Mare, Tico Tico, Seven, Jogging e Academy – Musical & Danza.

Proprio due allieve di Academy, Manuela Aiello ed Alessia Esposito, con la preziosa collaborazione dell’insegnante Loriana Salierno, hanno dato il via alla premiazione esibendosi in un conturbante numero di Danza del Ventre.

La coreografia, di Loriana Salierno, è un adattamento di quella proposta durante il saggio Academy 2011, tratta da Sherazade, il diploma di danza classica dell’allieva Manuela Del Santo.

Anche l’inaugurazione del torneo è stata caratterizzata dagli allievi del corso di musical di Academy, difatti le due direttrici Ida De Vivo e Valeria Esposito hanno ben pensato di dare il via al Memorial con una sferzata di energia portando sul campo una loro coreografia sulle note di “Balliamo sul mondo” di Ligabue, anch’esso tratto dal saggio Academy 2011, ma stavolta da L’amore conta, il diploma di danza moderna dell’allieva Manuela Aiello.

Già lo scorso anno Academy aveva contribuito al Memorial Zio Pino esibendosi in occasione della partita finale e della premiazione.

Alla fine dell’esibizione di Danza del ventre, che ha riscosso lunghi e meritati applausi, ed anche qualche fischio di apprezzamento per

La squadra vincitrice, il Bar Syrenuse, con la coppa ritirata dal Presidente, l'avv. Alfano

le tre ballerine trasformatesi per l’occasione in odalische del lontano oriente, si è passato alla premiazione vera e propria.

Molti sono stati i riconoscimenti di quest’anno:

SQUADRA RIVELAZIONE: Happy Hour

PREMIO FAIR PLAY: Bar Syrenuse

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

BEST GOAL: Lino Suarato (Intralot)

MIGLIOR GIOVANE: Vittorio Inserra (Happy Hour)

CAPOCANNONIERE: Vittorio Marcia (Bar Syrenuse)

MIGLIOR PORTIERE: Luca Della Pietra (Happy Hour)

MIGLIOR GIOCATORE: Gioacchino Maresca (Bar Syrenuse)

Ed infine il podio del torneo

1° POSTO: BAR SYRENUSE


2° POSTO: INTRALOT

 

3° POSTO: MERENGUES

La consegna della coppa ai secondi classificati dell'Intralot

A consegnare le coppe ed i trofei sono state le allieve di Academy Manuela Aiello e Alessia Esposito, l’insegnante di Academy Loriana Salierno, il Caporedattore di SportinPenisola José Astarita e gli organizzatori del torneo Giannantonio Carotenuto e Francesco De Vivo. La presentazione delle squadre in campo e della premiazione è stata affidata a Ida De Vivo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!