In Abruzzo festeggiano D’Angelo e Marzano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Castel di Sangro – Non riesce il colpaccio agli alteti del Team Ciclistico Sorrentino che nella Ciclolonga degli Altopiani d’Abruzzo raccolgono solo piazzamenti nelle due gare che si sono disputate sulle strade che hanno visto protagonisti i campioni del Giro d’Italia del 2008 e 2010.
Nel circuito lungo 120 chilometri a imporsi è D’Angelo su Zampilli e D’Aniello. La gara caratterizzata da tre salite importanti che hanno messo a dura prova le gambe degli atleti in gara. La più dura ascesa per coloro che prendevano parte alla gran fondo era quella di Capracotta. L’erta lunga 12 chilometri con una pendenza massima del 12% era una dei tanti saliscendi che portavano il dislivello complessivo della kermesse a 1500 metri.
Gli atleti costieri in gara non riuscivano a imporsi nelle diverse categoria di appartenenza, ma chiudevano con onorevoli piazzamenti finali. Martirani era 26mo assoluto e sesto in classe A3, mentre Sbaratta chiudeva la gara in 39ma posizione con un piazzamento in A1 poco oltre il decimo posto (13mo).
Nel giro più breve le salite si riducevano a due con l’impegnativa salita di Roccaraso-Pietransieri lunga 9 chilometri e con pendenza massima del 10% che portava il dislivello del circuito breve a quota 1000 metri.
A imporsi sui 90 chilometri del tracciato era Marzano che regolava allo sprint Belli e Marotti. Per i colori azzurro-arancio del Team Ciclistico Sorrentino Coppola e Cinque chiudevano nella top-20. Infatti, Mauro si piazzava dodicesimo nella generale e quinto di classe A1, mentre Raffaele terminava 17mo e settimo nella stessa categoria di Coppola.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!