Mercato, Sorrento scatenato: preso Bondi. E per l’attacco spunta un altro ex Alessandria…

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il brasiliano Renato Rafael Bondi (fonte: 7 0Z - Photo Agency)

Non si ferma il mercato del Sorrento. Dopo gli arrivi di Cristiano Camillucci e Daniele Croce, nelle prossime ore sbarcherà in penisola sorrentina un altro calciatore proveniente dall’Alessandria: l’esterno brasiliano Renato Rafael Bondi.

Classe 1981, nato a Sao Jao de Meriti, Bondi sottoscriverà un contratto biennale. La firma in calce al documento verrà apposta domani mattina negli uffici della Gambardella S.r.l, a Pagani.

Nell’ultima stagione, l’ala brasiliana si è diviso tra il Grosseto, in serie B (8 presenze), e l’Alessandria di Maurizio Sarri, dove ha disputato 18 partite e messo a segno una rete nella vittoria casalinga dei grigi contro il Pavia.

Passo svelto, genio limpido e mai banale, Bondi è un’atleta di Cristo (sul braccio destro ha tatuata una frase: ‘Nada vai me separar do amore de Deus’, ovvero ‘Nulla mi separerà dall’amore di Dio’) e come tutti i ragazzi brasiliani ha cominciato a tirare i primi calci per strada. A 17 anni firma il primo contratto con il Londrina, poi dopo due anni passi in serie A, all’Atletico Paranaense. Poi il Perù (nel Juan Aurich), ed infine lo sbarco in Italia, nel 2002, alla Salernitana di Zdenek Zeman. Dopo l’annata granata, Bondi si sposta di pochi chilometri e approda alla Cavese dove comincia a farsi conoscere al grande pubblico italiano: con gli aquilotti, infatti, gioca 31 partite, segnando 7 gol. Dopo due stagioni al Teramo, il suo estro lo porta a fare l’esordio nella massima serie con il Messina, dove in totale colleziona 11 gettoni. Da qui, il trasferimento ad Arezzo: tre anni di alti e bassi, tra stagioni esaltanti ed altre disastrose. Nell’estate del 2009 passa al Perugia e segna 10 gol (uno contro il Sorrento, allo stadio ‘Italia’ il 15 novembre) in 33 partite. Il resto, poi, è storia dei giorni nostri. Una storia che lo ha visto ad un passo dal vestire la maglia rossonera già la scorsa estate, ma alla fine non se ne fece più nulla per un capriccio all’ultimo istante utile di Simonelli.

L'attaccante Stefano Scappini

SUMMIT SOCIETARIO, SI CERCA UNA PUNTA. Dopo l’appuntamento con Bondi, la giornata dei vertici societari rossoneri continuerà con una riunione tra il presidente Mario Gambardella, l’allenatore Maurizio Sarri ed il direttore sportivo Salvatore Avallone. Oggetto della discussione sarà il nome dell’attaccante su cui, nei prossimi giorni, si concentreranno le attenzioni del Sorrento. In lista, il primo nome è quello di Stefano Scappini, ancora un’ex Alessandria, ma di proprietà della Sampdoria che poche settimane fa ha riscattato l’intero cartellino, condiviso prima con la società alessandrina. Perugino di 23 anni, nell’ultima stagione in Piemonte, Scappini ha segnato 13 gol in 31 partite. Qualora sorgessero intoppi nella trattativa con la società doriana, il Sorrento ha già pronto il sostituto: si tratta di Riccardo Innocenti, che è prossimo a svincolarsi dal Barletta. Classe 1974, Innocenti è un veterano della categoria: all’attivo tra i professionisti, Innocenti conta infatti 250 presenze, condite da 82 gol.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!