V Memorial Zio Pino: Intralot – Merengues sarà la semifinale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Meta – Succede tutto il contrario di tutto nel corso delle prime due partite dei quarti di finale al V° Memorial Zio Pino. Nel torneo sono di scena le due sorprese della manifestazione Dream Team e Happy Hour, ma se nell’incontro che ha visto protagonista la compagine allestita da Gentile e Intralot non è mancato lo spettacolo, nel secondo match, Merengues-Dream Team, c’è da registrare la conclusione anticipata della gara, al 9’st, perché non si materializzavano più, per il direttore di gara, le condizioni per continuare l’incontro.

Intralot – Happy Hour 5-4 – La più bella gara vista sin qui nel corso di tutto il V° Memorial Zio Pino. Due compagini che mettono di fronte l’esperienza di tante partite  per Intralot/Autoparco Vallone dei Mulini contro la freschezza e la voglia di affermarsi di Happy Hour. Già nel corso della prima frazione le due compagini danno spettacolo chiamando in causa Della Pietra e Pinto, i migliori in campo,  in più di una circostanza. Intralot al primo errore degli arancio passa in vantaggio. E’ Federico Cuomo, ben imbeccato da Manzi a far secco il numero uno di Happy Hour. I giovani ragazzi provano a rientrare in gara, ma Manzi, che va a corrente alternata come Cuomo e Suarato, piazza a zampata per il 2-0. Le occasioni che Inserra e compagni si procurano vengono vanificate per precipitazione nelle conclusioni o per le parate di Pinto che mantiene i suoi avanti almeno sino alla chiusura del primo tempo. Infatti Bagnulo e Inserra fissano il parziale sul 3-1 in favore dei gialloblu.
Nella ripresa in un battito di ciglia Happy Hour colpisce a fa male. Prima con Missiroci che chiude abilmente sul secondo palo un assist di Inserra, e poi proprio con il biondo centrocampista del Sant’Agnello che dai sei metri gira a volo una palla proveniente da fallo laterale alle spalle dell’Incolpevole Pinto. Grazie a Gentile passano a condurre gli uomini in arancio, ma hanno una sola grande colpa non mettere due reti di scarto tra loro e Intralot anche grazie alle parate di Pinto e che nel finale vede i gialloblu prima agguantare il pari e poi sorpassare al fotofinish i giovani costieri con le seconde reti di giornata di Manzi e Cuomo.

Marcatori: 2 Cuomo (I), 2 Inserra (H), 2 Manzi (I), Missorici (H), Bagnulo (I), Gentile (H)
Migliore in campo: Della Pietra (H)

Merengues – Dream Team 1-5 (sospesa al 9’st) – E’ stata una sorpresa in tutto è per tutto questo incontro. L’arbitro dopo aver distribuito ben cinque gialli e due rossi è costretto a sospendere il match a causa delle intemperanze delle due compagini. Fino al momento della sospensione Marcello Cacace ha giocato un’ottima gara, realizzando tre reti, e mettendo in condizione i suoi compagni di segnare altre tre goal.
Dream Team gioca anche bene, ma è troppo nervosa sin dall’inizio. Gargiulo para i parabile e quando lui è battuto ci pensa Francesco Apuzzo a salvare la propria porta. Di contro nelle sortite offensive i bianco verdi trovano sulla loro strada un sicuro Sabatino che blocca ogni varco sia nell’uno contro uno che dalla distanza.
Ad aprire le marcature nel primo tempo è Cioffi che sorprende tutta la difesa del Dream Team e dagli otto metri fredda un sorpreso Gargiulo. Poi Marcello Cacace fornisce l’assist a suo fratello Daniele per il due a zero. Verde, Piccolo e Guida provano a riaprire l’incontro, ma le conclusioni sono ben parate da Sabatino. Ancora una volta il numero 5 delle Merengues regala giocate e dopo aver messo ai suoi piedi tutta la difesa biancoverde deposita con un tocco sotto alle spalle di Gargiulo. Sempre Marcello Cacace realizza il calcio di rigore decretato per fallo di Francesco Apuzzo fissando il parziale del primo tempo sul 4-0.
Nella ripresa in nove minuti succede tutto e il contrario di tutto. Parte forte il Dream Team che con Abbruzzese realizza la rete che accorcia le distanze poi Inserra mette dentro il 5-1. Quando l’arbitro decide di porre fine  alla gara di Antonino De Gregorio e Alfredo Piccolo le intemperanze dei due nell’uscire dal campo scaldano ancora di più gli animi e costringono l’arbitro a decretare la fine anticipata del match.

Marcatori: 2 Cacace M. (M), Cioffi (M), Cacace D. (M), Abbruzzese (D), Inserra (M)
Migliore in Campo: Cacace M.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!