Sorrento mercato in fermento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

foto Franco Romano

Sorrento – Eppur si muove. E’ in sintesi il mercato del Sorrento Calcio che, dopo aver ufficializzato Sarri, è attivo nel cercare giocatori confacenti al progetto tattico del nuovo mister.
Dei giocatori in scadenza ha rinnovato il solo Niang, mentre per Erpen sono svanite nel nulla le sirene della categoria superiore considerata la volontà del giocatore di restare in Costiera. Per lui prolungamento di contratto sino al 2013.
Come ha anticipato lo stesso Sarri non saranno più in rosa Paulinho e Togni giocatori che disputeranno con molta probabilità il campionato di serie B e per tal motivo difficili da sostituire, ma nulla è perduto.
Potrebbe fare al caso dei rosso neri la situazione poco chiara dell’Alessandria, ex squadra del neo tecnico, dove il ds Avallone ha individuato un paio di pedine utili a rinforzare i costieri. I giocatori in questione sono: Camillucci, Bondi e Croce.
Il primo è un mediano dotato di buona corsa e caratteristiche che lo possono portare a fare anche il regista, Bondi e Croce sono due esterni di corsa e qualità. Bondi, ex Salernitana e Arezzo, è giunto nell’Alessadria a campionato in corso e ha contribuito con una rete alla volata play-off dei grigi. Abile sui calci piazzati potrebbe non far rimpiangere la partenza del connazionale Togni approdato al Pescara. Croce è un esterno dalle qualità diverse da tutti quelli già di proprietà del Sorrento. Abile nelle due fasi, difensiva e offensiva, disputò contro i rossoneri due ottime partite in campionato, ma sul suo arrivo pesa la spada di Damocle della lunga squalifica, sei giornate, rimediata nella semifinale play-off contro la Salernitana.
Il nuovo allenatore avrebbe messo nella lista della spesa del ds Avallone anche il centrocampista  Tognozzi in uscita da Pescara, che Sarri ha già avuto alle sue dipendenze con la Sangiovannese.
Chiude il cerchio a centrocampo la new entry Bacchiocchi che il Sorrento potrebbe chiudere in tempi brevi, qualora fosse confermato l’interessamento, considerata la delicata situazione della Cavese proprietaria del cartellino.
In attacco si susseguono le voci che danno per possibile il ritorno in costiera di Francesco Ripa. Il ds Avallone come ha confermato a tuttonocerina.com ha parlato con il collega Pastore, ma nulla, al momento, è certo .
Ultimo di certo non per importanza è Ilyas Zeytulaev. Attaccante uzbeko, Zeytulaev, è una punta esterna dotata di buon fisico che potrebbe essere impiegato anche al centro del reparto offensivo, in questa stagione ha giocato a Lanciano, ma già protagonista di una buona stagione due anni or sono a Pescara.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



One thought on “Sorrento mercato in fermento

  1. sergio

    ho qualche motivata perplessità : cambiando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia….Non è stata solo colpa di Simonelli ma anche e sopratutto di chi ancora vive e “vegeta”nel glorioso Sorrento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!