Sarri-Gambardella amore a prima vista

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – È stato amore a prima vista tra il massimo dirigente costiero Mario Gambardella e il nuovo allenatore Maurizio Sarri che, da oggi, inizia ufficialmente la nuova avventura lavorativa sulla panchina del Sorrento.
«Mi ha colpito la serietà della società e l’entusiasmo del presidente Mario Gambardella – afferma Sarri -. C’è grande voglia di ripartire dopo una stagione particolare».
A Sorrento è giunto dopo una telenovela durata circa quindici giorni, ma solo perché il neo tecnico dei costieri si è dimostrato un uomo di parola. Infatti, Sarri ha atteso l’insediamento del nuovo consiglio di amministrazione dell’Alessandria per ribadire la sua scelta.Il Sorrento al momento ha lavorato solo in uscita perdendo, perchè svincolato, De Giosa, Lo Monaco e Angeli, mentre Togni ha rescisso ed è andato al Pescara.
«Abbiamo iniziato a parlare anche con il ds Avallone per capire come muoverci sul mercato e per vedere dove intervenire – spiega Sarri -. Conosco già alcuni elementi che il Sorrento ha in rosa, oggi alla squadra mancano due pedine come Paulinho e Togni rispetto allo scorso anno».
Difficilmente potrà dimenticare Claudio Corsetti, Maurizio Sarri. Infatti il giovane sterno romanofece ammattire tutta la retroguardia dei grigi nel return match di campionato all’Italia.
«Non ci fece capire nulla – ride Maurizio -. Vorrà dire che quest’anno giocherà sempre così, altrimenti devo capire che ce l’ha con me».
Non sarà un Sorrento formato Alessandria perché l’allenatore adatterà la squadra alle caratteristiche dei giocatori, di certo si lavorerà tanto sulle palle inattive. Infatti, mister 33 schemi, questo il soprannome di Sarri, cercherà di far collimare gioco a risultati.
«Non posso riproporre lo stesso sistema di gioco di quest’anno – spiega il mister -. Cercherò in base alle caratteristiche dei miei atleti di schierare e far giocare la squadra nel modo migliore. Importanti saranno anche le palle inattive. Speriamo che si rivelino determinanti come con la Sangiovannese».
Sul fronte del mercato sono stati accostati al Sorrento: Croce, Bondi e Camillucci tanti giocatori di proprietà dell’Alessandria che a Sarri non dispiacerebbero, a cui si aggiunge anche il centrale Tognozzi.
«Sono tutti giocatori interessanti – conclude Maurizio -. Di certo le caratteristiche di Croce sono diverse rispetto a quelle degli esterni già in squadra come Epen con il quale ho parlato ieri. Così come Camillucci ha uno stile di gioco diverso da quello di Togni».
Trovato il tecnico, ora il ds Avallone  dovrà essere protagonista del mercato per costruire una squadra che possa puntare in alto.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!