Simonelli porqué

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Leggere e capire sono le prime amorevoli parole che le maestre cercano di far comprendere ai bambini. Non tutti ci riescono subito, ma col tempo lentamente si ci fa.
Forse al Bentegodi il Sorrento non è riuscito sfogliare al meglio le pagine di una gara che ha interpretato subito bene, ma che si è visto sfuggire di mano quando è salito in cattedra il Verona di Hallfredsson.
È stato proprio l’islandese la vera arma in più degli scaligeri nel secondo tempo quando ha spaccato la partita facendo pendere l’ago della bilancia dalla parte dei gialloblu.
Alla lunga i giornalisti non studiano calcio, ma provano a capire perché le cose vanno in un certo modo. Quando la mediana costiera è scoppiata come una bolla di sapone, la soluzione più ovvia sarebbe stato riproporre  il 3-5-2 di storica memoria.
Le gerarchie sono quelle che sono, ma chi se non l’allenatore conosce a menadito le condizioni della propria rosa. I minuti di Nicodemo e Togni iniziano a farsi sentire, allora, come direbbe lo special-one porqué non dare spazio a chi come Armellino, Niang, Esposito o Camorani hanno solo spiccioli di tempo nelle gambe.
Si sperava di vedere una squadra arcigna e dura da battere, ma per 90 minuti. Si spera che le fatiche d’Ercole non siano eccessive per la truppa di Simonelli che probabilmente senza Paulinho si gioca domenica prossima all’Italia l’appuntamento con la storia.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



2 thoughts on “Simonelli porqué

  1. sergio

    giustissime considerazioni.Aggiungo che al di là dell”affaticamento “di Togni e Nicodemo il problema vero del Sorrento sia stato sempre la mancanza assoluta di equilibrio tattico,Non puoi costruire una Squadra(quanti direttori sportivi in organico….) e giocare con Due esterni offensivi dalla caratteristiche tecniche e sopratutto fisiche come Erpen e Manco (Corsetti) con due attaccanti e due centrocampisti non certamente feroci nella fase interditiva.Squadra sempre in sofferenza nella fase di non possesso tutto ciò ha determinato le numerosissime figuracce in trasferta culminate nella disfatta di ieri .

  2. ultras

    salve , come in tante trasferte ero a verona, ho visto un ottima squadra per il primo tempo ma il secondo in netta sofferenza, anche se pignalosa purtroppo non riusciva ad entrare negli schemi ma ha gia dato tanto, non potevamo chiedere di piu ….dopo i due ottimi cambi di mandorlini la risposta del ns mister non è stata azzeccata, a 20 minuti dalla fine si puo solo contenere non vincere con un cambio di uomo pigna- bonvissuto.. serviva un certo ” corsetti ” x rafforzare il centrocampo…e contrastare e rilanciarci in avanti non….. magie inesistenti di nuove punte !!!!!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!