Real Massa è qui la festa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Casola di Napoli – Conquista la permenenza in Prima Categoria il Real Massa del presidente Antonino Cacace, che contro il tenace Santa Maria la Carità impatta con un pirotecnico 5-5 all’ultimo minuto e stacca di quel tanto che basta il Sant’Antonio Abate vincitore sul Piedimonte.
Una gara al cardiopalma per i ragazzi di mister Maddaloni che con un ottimo girone di ritorno riescono a confermarsi nella categoria. Il match si incanala presto sui binari della costiera grazie a Inserra. Azione corale dei rosso neri, Daniele Cacace centra dalla destra e il numero otto massese mette dentro a volo con il ginocchio.
Come sblocca il risultato la squadra peninsulare così si sbloccano i padroni di casa che pareggiano e si portano in vantaggio. Rimedia al 2-1 sammaritano Marcello Cacace che si guadagna e realizza il rigore che rimette tutto in equlibrio.

Arriva la soddisfazione finale della salvezza per mister Maddaloni al termine di una stagione ricca di difficoltà

Le montagne russe saranno sembrate la sciocchezza più grande del mondo alla squadra costiera, ma quando si insegue un risultato sportivo di rilievo sono grandi gli stimoli per la squadra di mister Maddaloni che con Egro e Ferraro riagguanta il Santa Maria in fuga, ma quando per l’ennesima volta i sammaritani scappano c’è davvero la paura di non farcela.
Come nelle belle storie dove vissero tuti felici e contenti, così  il Real Massa si sveglia dall’incubo spareggio e ritrova la realtà che si chiama Prima Categoria. Marcello Cacace ne salta due e centra per l’accorrente Mosca, il neo entrato è anticapto dal difensore che mette alle spalle del pipelet di casa.
Manca un minuto al termine troppo poco il tempo per il Santa Maria per provare a vincerla, eterno invece per i rossoneri massesi che al triplice fischio possono esultare.

Prima Categoria girone E 30ma giornata
Santa Maria la Carità – Real Massa 5-5
Real Massa: Coppola, Apicella, Persico, Cioffi, Rotoli, Ferraro, Cacace D, Inserra, Catafalco (15’st Mosca ), Cacace M, Egro. A disposizione: Celentano.
Allenatore: sig. Maddaloni
Marcatori: Inserra, rig. Cacace M, Egro, Ferraro, Autorete.    

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!