Esposito:”Che emozione il Raidillion”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Una bella avventura quella che attende Michele Esposito tra oggi e domani nel campionato Europeo Radical Trophy sullo storico tracciato belga di Spa-Francorchamps. Il giovane driver costiero sarà di scena nell’appuntamento sul famoso circuito delle Ardenne al fianco del patron della casa inglese Radical Mr. Phil Abbott nella gara per vetture Radical, che sarà di contorno alla 1000 chilometri valida per la Le Mans Series.
«Non sono teso, bensì molto emozionato – dice Michele -. Una gara di campionato Europeo non capita tutti i giorni, ma andiamo prima per divertirci senza particolari assilli di classifica, poi se venisse il risultato sarebbe ottimo».
L’esperienza per il driver sorrentino è cresciuto nel corso della passata stagione dove Esposito ha raggiunto lusinghieri risultati, mentre quest’anno ha iniziato la serie nazionale con un piazzamento in gara uno a Magione e una rottura a pochi giri dalla fine della seconda manches sul circuito umbro. Potrebbe incidere nella prestazione di Michele la poca conoscenza della pista, ma lui ha provveduto in altro modo ad accrescere la propria conoscenza della pista delle Ardenne.
«Non ho il simulatore – ride Esposito -, ma ho fatto tanta pratica sui videogiochi per migliorare la conoscenza con la pista di Spa. Spero di essere pronto. Che emozione sarà fare una delle curve più impegnative del mondo, il Raidillion».
Un impegno che tra il dire e il fare potrebbe aprire le porte della rassegna continentale al giovane figlio d’arte. Infatti, Michele è il primogenito del patron dell’Autosport Sorrento Antonino Esposito. La corsa, per il driver costiero, sarà come il primo appuntamento con una bella ragazza,  in quanto ci sarà da impressionare il factotum della factory inglese Radical, Mr. Phill Abbott.
«Proverò a fare del mio meglio per avere una chance e forse continuare l’avventura. Speriamo che tutto vada per il verso giusto – conclude un emozionato Michele -. Mi sento come un ragazzo al primo appuntamento. Devo fare di tutto per impressionare Abbott, ma senza tanti assilli».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!