Un punto con dedica alla matematica

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Con un solo punto da dedicare alla matematica, il Milan di Allegri è ormai campione d’Italia. A questo punto è bene tirare le somme, e analizzare i motivi per cui una squadra che sulla carta è probabilmente inferiore ai cugini dell’Inter ha stracciato il campionato. Il grosso del merito dell’impresa, a parere di chi scrive, è della difesa, in particolare di quel Thiago Silva che, a meno di bestemmie, si deve per forza definire il miglior difensore del mondo. Il brasiliano spesso non colpisce lo spettatore per chiusure spettacolari o recuperi clamorosi, ma la semplicità con cui annienta gli avversari e la calma che infonde ai compagni di reparto sono qualità che solo un fuoriclasse eccelso può avere. Se lo tenga stretto il Milan, un difensore così in tempi come questi è una assoluta rarità. Capitolo attacco: qui i meriti vanno a Galliani, bravo nell’intuire che bisognava affiancare a Pato, bravissimo ma spesso fermato da infortuni e condizione fisica precaria, non uno, ma vari attaccanti in grado di risolvere a turno le partite. A uno splendido Ibra di inizio campionato hanno risposto nel finale Cassano e Robinho, permettendo al Milan di contare su goal e assist in ogni partita. Il resto della torta scudetto è da dividere tra i grandi vecchi come Abbiati, da nazionale se non fosse per l’età, e soprattutto come Seedorf, fischiatissimo dai suoi tifosi, ma decisivo nelle seconda parte del campionato. Difficile però che una squadra come il Milan possa aprire un ciclo, nonostante sia fresca vincitrice di campionato. Nella prossima stagione saranno tanti i giocatori che dovranno essere sostituiti: Seedorf in primis, poi molti centrocampisti giunti ormai al capolinea come Gattuso, Pirlo e Ambrosini, per non parlare di Nesta, che sarà sostituito da Mexes, ma è inutile mettere i due a confronto.
Ora ai rossoneri tocca solo godersi lo scudetto, ma Galliani di sicuro avrà una mano al bicchiere di champagne e l’altra al telefonino: mantenersi al vertice costa fatica.

Cristiano Vella

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!