Simonelli: ‘Non guardiamo indietro, altrimenti ci suicidiamo’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gianni Simonelli con il suo secondo Sossio Perfetto

‘Se ci voltiamo indietro dobbiamo solo suicidarci’. Scherza, ma non tanto Gianni Simonelli nella sala stampa dello stadio ‘Italia’ al termine della partita tra Sorrento e Gubbio, che ha visto i suoi ragazzi battere la capolista per due reti ad una.  Una vittoria che consente ai rossoneri di diminuire a quattro le lunghezze di svantaggio dal Gubbio a due giornate dal termine della regular season; ‘Recuperare quattro punti è aritemticamente difficile – incalza l’allenatore rossonero. – Ecco perchè dico che non ha senso fare voli pindarici. Senza dubbio guardando indietro le recriminazioi aumentano, ma ormai quel che è fatto è fatto’. Già. Intanto, per consolazione, c’è una gran vittoria contro la capolista da commentare: ‘La squadra ha fatto una gran partita – commenta Simonelli. – La gara nascondeva grosse insidie, soprattutto dal punto di vista emotivo. Ma i ragazzi sono stati bravi a controllarle, anche se inizialmente il Gubbio è stato più abile di noi e ci ha messo in difficoltà’. Senza Paulinho, i gol sono arrivati dagli altri due attaccanti Carlini e Pignalosa. ‘Massimiliano e Gaetano sono due professionisti fantastici – analizza il tecnico di Saviano. – Al di là delle prestazioni dei singoli, però, questa vittoria è il compendio di una stagione di lavoro. Il cambio dei moduli durante l’incontro, prima il 4-4-2, poi il 3-4-3, poi il 3-5-2 sono risultati vincenti grazie alla bravura dei ragazzi, che hanno saputo assimilare quello che ho sempre chiesto loro’.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!