Vele di Levante: IV prova “Oplonti – Neapolis”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sabato 16 Aprile si è disputata la quarta prova del primaverile Vele di Levanta. Dopo qualche affanno in fase di partenza, ha preso il via la IV prova di questo Primaverile Oplontis – Neapolis. Dalle acque  torresi che bagnano le pendici del Vesuvio, dopo un breve disimpegno la flotta ha preso il volo in direzione di Napoli, sospinta da un fresco grecale, con punte di oltre i 20 nodi. Una prova di pura velocità che ha visto prevalere coloro che hanno saputo meglio sfruttare le andature portanti. Tra questi segnaliamo il secondo posto del Comet 1000 di Amedeo Zezza dello YC Marina di Cassano.
Il giorno successivo, le barche del Vele di Levante, hanno dato vita, insieme agli altri circoli del Golfo, ad una spettacolare Velalonga, nelle acque di Napoli. Anche in questo caso buona prova del metese Amedeo Zezza armatore di My Dreams (Comet 1000).
(classifiche complete su www.veledilevante.it)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!