Lo Swimming si sveglia tardi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Napoli – Ancora una volta è amaro il sonno dello Swimming Sorrento che contro la capolista Nuoto 2000 va sotto in maniera netta e improvvisamente si ridesta dal torpore e piazza una considerevole rimonta che però non serve a Nappi e compagni per evitare la seconda debacle consecutiva. Una gara che le ranocchiette hanno approcciato male, come la precedente con Salerno e continuato meglio, ma senza riuscire a raggiungere il pareggio che non avrebbe allontanato troppo i costieri dal vertice della classifica.
Troppi gli errori al limite dei trenta secondi per la squadra della Penisola sorrentina, dove inizia a manifestarsi una certa mancanza di personalità quando non si riesce neppure a scagliare il pallone verso la porta avversaria.
«Il Nuoto 2000 ha fatto la sua gara attenta in difesa, calma e concentrata in attacco – spiega l’allenatore-giocatore Izzo -. Un gioco semplice che però è stato redditizio».
Analizza prima gli avversari Giovanni a cui ancora non va giù la seconda mazzata consecutiva che riduce le possibilità di promozione per Gargiulo e compagni. I punti di vantaggio aumentano e le giornate da disputare diminuiscono, la voglia di strafare sembra non manifestarsi e le gare si perdono.
«Noi come sempre scendiamo ina acqua e ci addormentiamo – afferma il tecnico -. Non so come sia possibile prendiamo prima delle sonore batoste e poi iniziamo a giocare come sappiamo. Una cosa inspiegabile! Dopo la gara contro il San Mauro credevamo che il più era fatto adesso le cose si complicano».
Ad attendere i costieri nel prossimo turno di campionato dopo la sosta pasquale sarà l’Ischia cenerentola del girone che Giovanni spera di battere in modo netto per riprendere fiducia in vista di un girone di ritorno importante che vedrà tutti gli scontri diretti giocarsi in “casa”, ma sempre lontano dalla Penisola.
«Contro l’Ischia è obbligatorio vincere sono ultimi e dobbiamo fare una gara comunque concentrata – conclude Izzo -. C’è bisogno di riprendere confidenza con la vittoria perchè il girone di ritorno non ci saranno gare semplici e sarà importante sfruttarle tutte se si vuole ambire al vertice».

Pallanuoto Campionato di Promozione
Nuoto 2000 – Swimming Sorrento 7-6
Swimming Sorrento: Nappi, Sessa, Durante, Cascone G, Maffucci , Cascone F, Tommasino, Izzo, Gargiulo, Florio, Alvino, Leo, Castellano.
Allenatore: sig. Veno squalificato ( in panchina Izzo)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!