Sorrento, con il Napoli i Giovanissimi nazionali durano solo un tempo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

I classe 1996 del Sorrento

Non riesce il colpaccio ai Giovanissimi nazionali rossoneri che nel big-match contro la vice-capolista Napoli si arrendono con il risultato di 1-2, dopo aver disputato i primi trentacinque minuti di gioco ad armi pari contro la corazzata partenopea.

GLI SCACCHIERI In piena emergenza per un’ecatombe di infortuni abbattutasi in settimana, il tecnico rossonero Maurizio Amato è costretto a rivoltare il suo undici titolare come un calzino: dietro, infatti, si rivedono dal primo minuto Pierpaolo De Angelis e Renghi, che insieme a Gazzaneo e Massimiliano De Angelis completano la linea difensiva. Davanti, capitan Gifuni agisce dietro l’unica punta Esposito che sostituisce l’influenzato De Lucia. Il Napoli, sbarcato in costiera con il 4-3-3, gioca con Romano in cabina di regia e De Iorio, Gagliardi e Tutino in zona d’attacco.
PRIMO TEMPO Fin dalle prime battute la partita appare piacevole, con le due squadre che si affrontano a viso aperto. I partenopei, alla ricerca dei tre punti utili ad agguantare il Frosinone in testa al girone, appaiono più convinti e provano ad imporre il loro gioco, ma il Sorrento, sceso in campo con la giusta concentrazione, risponde colpo su colpo, serra le fila e gioca di rimessa. La manovra degli ospiti sfocia con costanza sugli esterni, da dove arrivano i maggiori pericoli per la retroguardia di casa. Proprio grazie ad un’azione sulla fascia, quella di destra, il Napoli passa in vantaggio al 12’ con Gagliardi che, in sospetta posizione di fuorigioco, raccoglie un traversone di Tutino ed a tu per tu con Russo infila lo 0-1. Il gol subìto non scoraggia i ragazzi di Amato che alla prima occasione trovano subito il pari: siamo al quarto d’ora, Gifuni riceve palla tra le linee e pesca con un perfetto spiovente Ferrara sull’out sinistro, l’esterno rossonero controlla, si accentra e di destro fulmina Contini. 1-1 e tutto da rifare per il Napoli. I classe 1996 di Liguori sembrano inizialmente accusare il colpo e lasciano spazio alla manovra dei rossoneri che avanzano il baricentro e chiudono gli avversari nella loro metà campo. Il Sorrento, però, non ne approfitta e consente al Napoli di riordinare le idee e trovare di nuovo la via del vantaggio al 27’ quando l’ennesima sfuriata di Gagliardi sull’out sinistro mette  sui piedi di Guardiglio il più facile dei tap-in . 1-2 e squadre al riposo.
SECONDO TEMPO Nella ripresa i rossoneri perdono lucidità e non riescono più a pungere gli avversari come fatto nella prima frazione di gioco. Di contro gli azzurrini, nonostante i numerosi cambi operati dal proprio allenatore, dimostrano di avere un rooster decisamente superiore a quello dei padroni di casa. Gli interpreti della manovra degli ospiti, infatti, cambiano, ma non cambiano i risultati, visto che le azioni pericolose sono tutte di marca partenopea. Grande merito va comunque alla linea difensiva dei costieri che regge bene all’urto e fa sì che il passivo non aumenti.
CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI – GIRONE F
VENTINOVESIMA GIORNATA
SORRENTO – NAPOLI 1-2
Marcatori: 12’ Gagliardi (N), 15’ Ferrara (S), 27’ p.t. Guardiglio (N)
SORRENTO (4-4-1-1): Russo; Gazzaneo, Renghi, De Angelis M. De Angelis P (dal 16’ s.t. Iaccarino); La Rocca (dal 24’ p.t. Piacente), Giordano (dal 38’ s.t. Marciano), Soldatini (dal 24’ s.t. Rega), Ferrara (dal 24’ s.t. Ascione); Gifuni, Esposito (dal 16’ s.t. Cirillo). A disposizione: Baietti. Allenatore: Maurizio Amato
NAPOLI (4-3-3): Contini; Guardiglio, La Mura, Mangiapia (dal 6’ s.t. Girardi), Supino (dal 28’ s.t. Amitrano); Colandrea, Romano (dal 16’ s.t. Palmiero), Gaetano (dal 16’ s.t. Venditti); Tutino, De Iorio (dal 13’ s.t. Corsale), Gagliardi (dal 10’ s.t. De Felice). A disposizione: Mauro. Allenatore: Nicola Liguori.
Arbitro: Alessandro Rossi di Torre del Greco
Ammoniti: Giordano (S), Girardi (N)
Calci d’angolo: 3-7
Recuperi: 1’ primo tempo, 3’ secondo tempo
Note: Giornata serena, temperatura mite, terreno di gioco in erba sintetica. Presenti circa 150 spettatori.
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!