Sorrento, 0-0 per gli Allievi nazionali con la Nocerina. Ma la testa era già a Palermo…

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gli Allievi nazionali del Sorrento

Gli Allievi nazionali del Sorrento chiudono la regular season con un pari ad occhiali in casa della Nocerina. Il punto conquistato contro i molossi permette ai classe 1994 di concludere il loro brillante campionato al secondo posto dietro la corazzata Napoli. Nei sedicesimi di finale i rossoneri affronteranno, in gare di andata e ritorno, i pari età del Palermo.

Così come si evince dal risultato, la gara andata in scena tra Sorrento e Nocerina non ha offerto spunti di cronaca degni di nota. Entrambe le squadre, infatti, già sicure della qualificazione ai play-off, hanno preferito non forzare la mano per non sprecare energie fisiche e nervose che serviranno come il pane negli incontri futuri. Per l’allenatore rossonero Antonio Raiola, che ha tenuto precauzionalmente a riposo la maggior parte dei pezzi da novanta, l’occasione è stata utile per testare l’affidabilità di elementi che nell’ultimo periodo non hanno trovato spazio e per provare nuove soluzioni, come quella di Terminiello schierato come difensore centrale.

CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI – GIRONE G
VENTISEIESIMA GIORNATA
NOCERINA – SORRENTO 0-0
NOCERINA: Fantasia, Zara, Terlino (dal 10’ s.t. Cuozzo), D’Amore, Gagliardi, Granato, Zarbella, Di Prisco (dal 29’ s.t. Cavallo), Simonetti, Tirozzi, Scognamiglio (dal 33’ s.t. Cerano). A disposizione: Di Filippo, Santaniello, Chierchia, Russo. Allenatore: Mario Greco.
SORRENTO: Lombardo, Romano, Nicolai, Cuomo, Terminiello, Siniscalchi, Siano, Costabile, Somma, Raffone, Di Franco (dal 13’ s.t. Rubicondo). A disposizione: Balestrieri, Federico, Raiola, Gargiulo, D’Auria, Alison. Allenatore: Antonio Raiola.
Arbitro: Paolo Formato di Benevento (Pierno/Rea)
Ammoniti: Di Franco (S), Di Prisco (N)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!