Tramonta con una sconfitta il campionato del Massa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Tramonti – E’ stato più difficile trovare il campo dove giocarala l’ultima di campionato, che disputare i novanta minuti contro il Savoia. Il Massa Lubrense cede per 2-1 contro i biancoscudati torresi, che anche all’ultima di campionato festeggiano ancora una volta l’ennesima vittoria del torneo. Ai neroazzurri l’onore delle armi, soprattutto per aver disputato almeno un tempo alla pari con la corazzatta di Vitter, seppur privi del talentuoso Vincenzo Esposito appiedato dal giudice sportivo.
La gara si sblocca presto a causa di un autorete di Valerio Gargiulo, che mette alle spalle del proprio portiere una palla creossata in area. Il Massa prova a riporatre tutto in equilibrio soprattutto disputando una buona seconda frazione, ma ancora una volta pecca di precisione e allo scadere viene punito da un calcio di rigore alquanto dubbio decretato dal sig. Tolve. Alla battuta va Balzano che mettte dentro il raddoppio dei bianchi. In pieno recupero, Nino De Gregorio rende meno amaro l’ultima per i massesi realizzando l’uno a due.
«Siamo stati davvero sfortunati – afferma il Dg Mario Gargiulo -. Una gara nella quale almeno nella seconda frazione abbiamo giocato alla pari contro la capolista, ma siamo stati puniti dagli episodi. Infatti, perdiamo per una autorete e un rigore alquanto generoso».
Il futuro è alle porte, lo specchio della stagione del Massa Lubrense è stata l’affannosa ricerca di un impianto di gioco per l’ultima gara di campionato e la costrizione ad andare a giocare in Costiera Amalfitana a Tramonti, dopo aver cercato almeno sette strutture.
«Abbiamo peregrinato tutta la stagione l’impianto di gioco, oggi siamo giunti a Tramonti dopo aver chiesto ben sette disponibilità- conclude Gargiulo -. I lavori al Cerulli vanno avanti e confidiamo di avere a disposizione la struttura già prima dell’estate. Siamo in dirittura d’arrivo».

Campionato di Promozione girone B
Massa Lubrense – Savoia Calcio 1 – 2
Massa Lubrense: Fiorentino P. 7; Siniscalchi 6: Gargiulo 5; Vinaccia 6,5; De Luca F. 5,5 (4° st De Gregorio A. 6); Santini 7; Tufano 6,5 (15° st Celentano 6); Terminiello 5,5 (28° st Fiorentino D. 5); Aiello 6; Guitto 6; Marino 5. In panchina: Ruocco; De Gregorio E.; Guarracino.
Allenatore: Miniero 6
Savoia Calcio: Vitello 6,5; Amoroso 6; Ferrara 6 (41° st Vitello sv); Paduano 6; Caravano 6; De Luca V. 6; Pallonetto 6; Di Capua 6; Barbera 6,5 (22° st Balzano 6); Savarese 6; Guarro 6,5 (31° Conò 6) . In panchina: Russo; Tecchio; Bisogno; Di Vaio.
Allenatore: Vitter 6,5
Arbitro: Tolve di Salerno 6
Reti: 16° autorete di Gargiulo; 44° st Balzano (rig.); 47° De Gregorio
Note: Ammoniti: Siniscalchi (ML). Espulso: 42° st Aiello per somma di ammonizioni

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!