Sorrento, Mastellone: ‘Via le amarezze, c’è da battere il Verona’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gaetano Mastellone

Questo l’appello di Gaetano Mastellone, il direttore dell’area comunicazione & marketing del Sorrento calcio: ‘Battere il Verona in superiorità numerica: in dodici contro undici! I tifosi rossoneri, che seguono la squadra in tutti gli stadi d’Italia, si dimostreranno, ancora una volta, esemplari. L’obiettivo di tutti è tenere a distanza il Verona e dare una bella soddisfazione a questa fantastica presidenza. I nostri ragazzi, guidati da mister Simonelli, daranno ancora l’anima in campo: Sorrento li guarda, li coccola e li ama! Ma per vincere, l’ambiente è chiamato a mettere da parte eventuali amarezze per un sogno più grande: dobbiamo continuare a lottare per blindare il secondo posto (che voglio ricordare: ad inizio campionato era un semplice sogno). Lo ha detto anche il presidente Mario Gambardella e suo figlio Attilio: questo è il momento di stare uniti, fare la propria parte, ognuno secondo i rispettivi ruoli. E i tifosi rossoneri sapranno sicuramente comprendere che questo è il momento di remare verso un’unica direzione. Unica direzione che auspico che possa essere intrapresa anche da parte della classe imprenditoriale locale, ancora “distante” dal mondo rossonero: rammento che sport professionistico è anche sviluppo del turismo. Tornando alla gara di domenica, i nostri giocatori, che non si sono mai risparmiati, contro il Verona, onoreranno la gloriosa maglia rossonera con una eccellente prestazione. Sugli spalti, i nostri tifosi profonderanno passione e, con la loro innata correttezza, saranno da esempio a chi tifa scorrettamente con slogan e sberleffi che nulla hanno a che vedere con lo sport’.

A cura della direzione marketing & comunicazione del Sorrento calcio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!