Msc Volley, Ricciardello:”Saremo dei rompiscatole”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il capitano della Msc Volley Antonio Ricciardello

Sorrento – Alla fine il derby con Casoria se lo aggiudica la Msc Volley Sorrento. Una gara dai due volti quella della compagine costiera, che quando decide di imporsi lo fa senza mezze misure dimostrando che la differenza in classifica è meritata. Resta comunque nelle statistiche un primo set altalenante dove i padroni di casa si sono fatti sorprendere nel momento decisivo dopo una rincorsa durata tutto il parziale.
«Un’altra gara dura come saranno le restanti quattro – commenta il tecnico Russo -. Il nostro sarà un campionato particolare sino alla fine dove gara per gara dovremo trovare le giuste motivazioni. Quando abbiamo forzato la battuta mettendo in difficoltà la ricezione di Casoria la gara è svoltata a nostro favore».
Una partenza quasi ad handicap per i costieri, che sotto nel primo parziale sono riusciti a riportarsi in gara vincendo poi con merito.
«La squadra ha reagito bene allo svantaggio iniziale – conclude il tecnico -. Forzando le nostre soluzioni li abbiamo messi in grande difficoltà e vinto con merito».
Al commento del tecnico si aggiunge quello del  capitano Antonio Ricciardello autore di 12 punti, alcuni dei quali molto importanti

Il mister Paolo Russo

 per il peso specifico dell’incontro.
«Nel primo set siamo stati molli in battutta – spiega -. Non forzando abbiamo permesso loro di fare il gioco che prediligono con i centrali non prendendo le misure al loro opposto. Le cose sono cambiate totalmente nella seconda frazione. La battuta è stata quasi perfetta, abbiamo preso le giuste misure  all’opposto e abbiamo vinto».
Mancano quattro gare alla fine e saranno tutti impegni contro avversari ancora in lotta per raggiungere obiettivi diversi. Chi lotta per i play-off, come Messina, Potenza e Corigliano, chi per la salvezza come Chieti.
«Saremo dei rompiscato – afferma ridendo Antonio -. La nostra salvezza è matematica quindi ogni gara avrà una sotira se anche perchè in campo non si va per perdere mai e contro nessuno. Vogliamo chiudere bene la stagione che alla lunga deve essere comunque considerata positiva».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!