Sorrento, Berretti superstar a Cosenza: i play-off sono a un passo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
In piena emergenza difensiva per le assenze dell’infortunato Vollono e dello squalificato Ferrara, la Berretti rossonera sfodera l’ennesima prestazione maiuscola schiantando in campo avverso il Cosenza con un perentorio 4-1.
In astinenza da vittorie esterne da quasi due mesi e mezzo, con il successo in terra calabrese i ragazzi di mister Giuseppe Bevilacqua ipotecano l’accesso ai play-off: a tre giornate dal termine e con una gara da recuperare in settimana con il Catanzaro, il Sorrento conserva infatti sei lunghezze di vantaggio sul Siracusa quinto. Basterà quindi ottenere tre punti nei prossimi quattro incontri per festeggiare l’aritmetica qualificazione alla seconda fase.
Eppure la sfida con i pari età cosentini si era messa subito in salita per via del vantaggio dei padroni di casa al 10’ con Maglione che con un colpo di testa ad incrociare finalizza al meglio un lungo traversone partito dall’out destro.
Il momentaneo black-out del Sorrento, però, dura pochissimo, giusto il tempo di sistemare i meccanismi difensivi con Damiano chiamato a ricoprire l’inedito ruolo di terzino e Buonocore costretto a prendere le misure dopo un lungo periodo in naftalina. Sistemata la fase difensiva, i rossoneri cominciano a macinare il solito gioco avvolgente, con Pietrovito e Natale che sugli esterni volano che è un piacere. Proprio da una combinazione delle due ali al 25’ nasce il gol dell’1-1: Natale dalla destra mette al centro, Pietrovito incrocia il palo lungo e mette dentro prendendo in controtempo Perri. Passano cinque minuti ed è Natale a firmare il vantaggio con un tiro a giro dopo un’incantevole percussione centrale.
Nella ripresa il Sorrento, con l’uomo in più per l’espulsione negli spogliatoi di Maccarato, mette definitivamente alle corde il Cosenza, realizzando il tris al 20’ con il ritrovato Paolo Ferraro, all’esordio stagionale dopo un lungo infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per quasi un anno. Il centrocampista di Praiano sugella il suo rientro con un diagonale di sinistro su assist di Maresca al termine di un’azione di contropiede. I rossoneri potrebbero dilagare, ma prima Maresca coglie un palo, poi il direttore di gara annulla una rete regolare a Canciello ed infine gli avanti costieri si divorano almeno tre palle gol nitide prima che Pietrovito, a dieci minuti dallo scadere del tempo regolamentare, fissa il risultato sul definitivo 1-4 con un rasoterra sul palo lontano, ancora su assist di uno scatenato Natale.

CAMPIONATO NAZIONALE ‘DANTE BERRETTI’ – GIRONE F
VENTISETTESIMA GIORNATA
COSENZA – SORRENTO 1-4
Marcatori: 10’ Maglione (C), 25’ Pietrovito (S), 30’ p.t. Natale (S), 20’ Ferraro (S), 35’ s.t. Pietrovito (S)
COSENZA: Perri, Altomare (dal 40’ p.t. De Rose O.), Maglione, Piromallo (dal 17’ s.t. Angelico), Scarnato, Terranova, Maestri (dal 33’ s.t. Santoro), Maccarato, Gerace, Sommarlo, Franzese. A disposizione: Muto, De Rose F. Cristino, Grisolia. Allenatore: Antonio Germano.
SORRENTO: Pratticò, Damiano, Breglia, Canciello, Buonocore, Cardore (dal 27’ s.t. De Giambattista), Natale, Ferrara G. Schena (dall’ 11’ s.t. Ferraro), Pietrovito, Mascolo (dal 24’ s.t. Maresca). A disposizione: Alfieri, Chierchia, Iaccarino, Schettino. Allenatore: Giuseppe Bevilacqua.
Arbitro: Luca Gatto di Lamezia Terme (De Marco/Terenzio)
Ammoniti: Pietrovito (S), Ferraro (S), Perri (C), Scarnato (C), Gerace (C)
Espulso: nell’intervallo Maccarato (C)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!