Il Vico va in bianco la terza volta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vico Equense – Pareggio a reti bianche, il terzo consecutivo, per il Vico che deve ringraziare il buon Napolitano se non cede alla convinta Fincantieri. La gara rispecchia quella disputata venti giorni or sono al Massaquano contro il Real Massa, ma l’episodio favorevole questa volta non c’è. Si attendevano rivoluzioni, ma ciò che stupisce è la posizione di Aruta largo a centrocampo. Di certo, lui che nasce difensore centrale mostra tutti i suoi limiti nel corso dei 41 minuti in cui resta in campo prima di essere espulso.
Partenza lanciata del Vico che con Fontanella chiama al miracoloso intervento Possumato. Azione d’angolo, Cappiello crossa, l’esterndo va di testa e impegna il portiere. La Fincantieri punge quando riparte. L’ex Balestrieri si libera la tiro, ma la sua conclusione termina di un soffio al lato. Le palle inattive sembrano essere l’arma in più degli azzurro oro, ma Del Sorbo manca la deviazione vincente. Dopo ogni spavento gli ospiti pungono. Punizione di Gargiulo che serve Inserra, sponda per Balestrieri, ma libera la difesa.
Occasionissima Fincantieri –  Ancora una palla lunga sorprende la linea di difensori costieri. Inserra si incuena, salta Napolitano e calcia debolmente verso la porta. Del Sorbo salva sulla linea.
L’espulsione – Minuto 41. Aruta forse è toccato da un difensore e cade in area, l’arbitro opta per la simulazione. Doppio giallo e doccia per il giocatore di casa.
Chance Vico – Palla che giunge a Izzo in area, torsione e tiro a incrociare, Possumato mette in angolo prima dello scadere.
Seconda frazione eccitante. De Simone non cambia opta per un 4-3-2, ma concede spazi alla Fincantieri. Izzo ben imbeccato da Cappiello calcia sul portiere in uscita e l’azione sfuma.
Napolitano show – Il portiere costiero mantine l’imbattibilità interna, ma deve metterci almeno tre pezze. Prima salva su una conclusione dalla distanza di Ruocco, poi sul successivo angolo è costretto a smanacciare la traiettoria liftata di Balestrieri. Giordano calcia dai venti metri e il pipelet di casa devia il tiro, Del Sorbo libera male e Balestrieri si divora la rete del vantaggio.
Ad intervallare le occasioni per gli uomini di Napodano le conclusioni di Lucarelli. Niki, prima va via in velocità, ma la conclusione è deviata in corner, poi calcia malamente sul fondo.
Forcing Vico –  Il Vico si rende conto di dover fare la capolista e preme forte. Fontanella dai venti metri calcia con il destro, ma la

Il capitano Francesco Rapesta

 palla termina fuori. Apuzzo sull’ennesimo angolo calcia da cinque metri, ma la Fincantieri si salva sulla linea. Ancora Fontanella di testa non inquadra lo specchio. Del Sorbo su punizione chiama Possumato alla deviazione in corner. Va lo stesso difensore sulla palla, traiettoria liftata, ma Rapesta non arriva all’appuntamento con il pallone e la sfera termina sul fondo. Ancora Del Sorbo prova a sbloccare la gara, ma la sua conclusione picchia contro il palo, così come tutto il Vico salvato all’ultimo giro di lancette da un provvidenziale recupero di Rapesta.   

Campionato Prima Categoria girone E
Vico Equense-Cral Fincantieri 0-0
Vico Equense: Napolitano 7, Fontanella 6.5, Rapesta 6.5, Scarica 6, Del Sorbo 6.5, Scala 6.5 (7’ st Conte 5.5), Apuzzo 6, Cappiello 5.5 (16’ st Costantino 5), Izzo 5.5 (25’ st Cuomo (I) 5), Lucarelli 6, Aruta 4. A disposizione: Cuomo (II), La Monica,  Palumbo, Longobardo.
 Allenatore: sig. De Simone 5.5
Cral Fincantieri: Possumato 6.5, Vollono 6 (1’ st Oddone 5.5), Tartaglione 6, Ruocco, Ricciardi, Mosca, Elefante (7’ st De Falco), Balestrieri, Inserra, Giordano 5, Gargiulo 6 (22’ st D’Agostino 5.5). A disposizione: De Maria, Donnarumma, Aprea, D’Apice. 
Allenatore: sig. Napodano 6.5
Arbitro. Alborelli di Ercolano 5
Note: spettatori 150 circa. Ammoniti: Rapesta,Vollono, Tartaglione,Ricciardi,Gargiulo. Espulsi: 41’ pt Aruta e al 41’ st Giordano entrambi per doppia ammonizione. Angoli 17-4. Recupero 3’pt, 6’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!