Giovanissimi nazionali: Sorrento sciupone, il Frosinone passa e ringrazia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

I classe 1996 del Sorrento

I Giovanissimi nazionali rossoneri cedono, con onore, 2-0 alla capolista Frosinone, lanciatissima nella vittoria finale del girone. Nonostante l’avversaria sia di ottima caratura e la classifica penalizzi il Sorrento, impossibilitato aritmeticamente a cullare il sogno play-off dopo la sconfitta con la Juve Stabia, i classe 1996 rossoneri tengono testa per tutto il match ai pari età ciociari, mettendoli spesso in difficoltà e sciupando numerose palle gol che, se finalizzate a dovere, avrebbero consentito agli uomini di Amato di pareggiare se non addirittura far propria l’intera posta in palio.

PRIMO TEMPO La partenza è di quelle infernali per i colori rossoneri: capitan Gifuni e compagni entrano in campo contratti e patiscono la vivacità del Frosinone che dopo tre minuti è già in vantaggio: il direttore di gara giudica falloso un veniale intervento spalla contro spalla avvenuto a circa trenta metri dalla porta rossonera, in posizione defilata sulla sinistra. Della battuta della punizione se ne incarica Ranelli che pesca al centro dell’area Iacob, perfetto nello staccare di testa e battere un incolpevole Baietti. Grosse le responsabilità della difesa rossonera, sbadata nel dimenticare la marcatura sul possente attaccante frusinate. Tre minuti dopo il Frosinone sfiora anche il raddoppio con un tiro dalla distanza di Torri che prende in pieno la traversa a Baietti battuto.
Dopo l’iniziale appannamento dovuto forse al troppo timore reverenziale nei confronti della capolista, il Sorrento mette la testa fuori dal guscio grazie alla velocità di Ferrara sulla destra ed al gran lavoro di taglia e cuci operato da Soldatini al centro del campo. Il primo tiro verso la porta dei padroni di casa arriva così al 16’: bellissimo calcio di punizione di Ferrara qualche metro dietro il vertice destro dell’area di rigore, la palla accarezza l’incrocio dei pali e si spegne sul fondo. Al 25’ ancora Ferrara va vicinissimo al gol: Giordano allarga sulla sinistra per il peperino rossonero che punta l’uomo, si accentra e lascia partire un gran destro sul quale Saccucci è miracoloso nel volare sotto l’incrocio e deviare il pallone al corner. Del tiro dalla bandierina se ne incarica Gifuni, ancora Ferrara colpisce col destro ma il pallone termina sul fondo.
SECONDO TEMPO Anche nella ripresa il Sorrento continua a rendersi pericoloso: al 6’ Tufi salva i suoi con un intervento con il corpo su un tiro a botta sicura di De Lucia che, senza la deviazione del terzino canarino, sarebbe sicuramente finito in rete. Tre giri di lancette più tardi, ci prova ancora Ferrara su calcio piazzato, il suo tiro aggira la barriera, accarezza il montante e termina fuori. Il Frosinone, che si affida alla sfuriate sulle fasce di Savone e Torri ed alla sagacia tattica di Ranelli si fa vedere di nuovo al 14’, quando Baietti salva con un uscita bassa sui piedi di Cardore, servito da un calcio di punizione dalla destra di Raneli. Due minuti dopo, però, arriva l’occasione più clamorosa per il Sorrento: Gifuni, dalla destra, mette al centro un pallone invitante per De Lucia che, in leggero ritardo, prova a mettere dentro con un intervento da taekwondo, il pallone viene smorzato e si perde di pochissimo a lato. Gol sbagliato, gol subito. La legge non scritta più antica del calcio colpisce ancora. Siamo al 19’ quando il Frosinone raddoppia con Pascarella che in dubbia posizione di fuorigioco raccoglie un suggerimento di Torri e batte Baietti in uscita. Sotto di due reti e colpito nel suo momento migliore, il Sorrento perde di lucidità ed il Frosinone sfiora il tris: minuto ventuno, Pascarella, tenuto in gioco da De Angelis, scappa in campo aperto sulla destra, arriva sul fondo e mette al centro per Genovesi che da due passi fallisce clamorosamente il 3-0 spedendo il pallone sulla traversa. L’ultima azione dell’incontro (25’) è di marca rossonera: capitan Gifuni scodella un gran pallone per il neo-entrato Esposito che supera Menicucci e di sinistro, da ottima posizione, calcia troppo debolmente, favorendo l’intervento di un positivo Saccucci che si accartoccia, fa sua la sfera e contribuisce a spegnere definitivamente le velleità di rimonta degli uomini di Maurizio Amato.
CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI – GIRONE F
VENTISETTESIMA GIORNATA
SORRENTO – FROSINONE 0-2
Marcatori: 3’ p.t. Iacob, 19’ s.t. Pascarella
SORRENTO (4-4-1-1): Baietti; Gazzaneo, Buonomo, Iannone, De Angelis M (dal 22’ s.t. Renghi); Ferrara, Giordano, Soldatini, Piacente (dal 19’ s.t. Cirillo); Gifuni; De Lucia (dal 19’ s.t. Esposito). A disposizione: Russo, De Angelis P. Rega, Ascione. Allenatore: Maurizio Amato.
FROSINONE (4-4-2): Saccucci; Tufi, Menicucci, Miccinilli (dall’ 8’ s.t. Cardore), Lupieri; Savone (dal 16’ s.t. Genovesi), Ranelli, De Martino F. (dal 36’ s.t. Frascogna) Torri; Pascarella (dal 32’ s.t. De Martino G.), Iacob. A disposizione: Flamini, Terracciano, Colandrea. Allenatore: Federico Coppitelli.
Arbitro: Beniamino Amitrano di Torre Annunziata
Ammoniti: Gifuni (S), Lupieri (F), Ranelli (F), Ferrara (S)
Calci d’angolo: 4-3
Recuperi: 2’ primo tempo, 4’ secondo tempo
Note: Giornata calda e soleggiata, terreno di gioco in erba sintetica. Presenti circa 100 spettatori.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



One thought on “Giovanissimi nazionali: Sorrento sciupone, il Frosinone passa e ringrazia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!