Una giovane Penisola cede alla Virtus Pozzuoli

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Sarà perchè imbottita di giovani, ma la Penisola Basket onora sino alla fine i suoi impegni e nel recupero di campionato contro la Virtus Pozzuoli paga un disastroso terzo quarto e cede l’onore delle armi ai puteolani. Una gara che i bianconeri giocano alla pari con gli avversari, in cui il giovane Sguanci ne mette a referto ben 17 supportato dalla buona prestazione di Colletto e Caruso, autori rispettivamente di 16 e 17 punti, che permette ai costieri di andare all’intervallo lungo sotto solo di 3.
Se c’era l’impressione che la Penisola potesse rientrare in gara nel terzo quarto viene smentito dai fatti. I puteolani partono a razzo e piazzano un parzialone che allontana i padroni di casa privi anche di capitan Esposito. Nell’ultimo quarto ci provano Caruso e compagni a rientrare in gara, ma la difesa della Virtus è attenta, alcune scelte in attacco dei bianconeri sono forzate e alla fine il risultato arride ai puteolani di dieci.

Recupero IIa  di ritorno Campionato serie D Basket Poule Retrocessione 
Penisola-Virtus 71-81
(15-17; 39-42; 53-65)
Penisola: Sguanci 17, De Gennaro 9, Peraino T. 6, Colletto 16, Migliaccio 4, Cascella E. 2, Cascella G., Puzzella, Caruso 17, Gargiulo. All. Savarese
Virtus Pozzuoli: Paone 9, Di Serio 5, Niero A. 10, Iannone, Alosco 8, Facchinetti 10, Iacolo 11, Ariante 19, Perisano 9. All.: Niero G.
Arbitri: Lomasto di Napoli e Catullo di San Sebastiano al Vesuvio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!