Massa, De Luca:”Vinciamole tutte”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massa Lubrense – C’è solo la voglia di finire presto il campionato festeggiare la riapertura del “nuovo” Cerulli e ripartire con modificate ambizioni al prossimo campionato in casa Massa Lubrense, anche se il campionato incombe e sabato a Positano sarà di scena il Cicciano.
Fausto De Luca, elegante difensore classe ’88, alla prima stagione in neroazzurro non nasconde la delusione per non essere riuscito nell’impresa di raggiungere i play-off. Una stagione positiva per il centrale, anche se lo score del Massa vede le reti subite superiori a quelle realizzate a fornte di un Marino in annata di grazia.
«Siamo partiti con l’obiettivo della salvezza e lo abbiamo centrato – commenta Fausto-. Peccato per la sconfitta di domenica contro l’Atletico Bosco perchè adesso si fa durissima».
Mancano tre gare alla fine e il prossimo avversario sarà il Cicciano sconfitto all’andata con uno scoppiettante 2-3, poi trasferta a San Giorgio e chiusura in casa contro il Savoia. Impegni con gradi di difficoltà differenti. Il Cicciano non ha nulla da chiedere al

Il centrale masse classe '88 Fausto De Luca

 campionato. Il San Giorgio ha bisogno di qualche punticino per essere aritmeticamente fuori, mentre il Savioa sta festeggiando il ritorno in Eccellenza da tre giornate.
«Dobbiamo provare a vincerle tutte – sintetizza De Luca -. E’ possibile che il Bosco perda punti, ma a noi non resta che fare l’ein-plein, anche se è più veritiero chiudere bene il campionato facendo il meglio in ogni gara».
Giunto in chiusura di mercato estivo dal Positano, il forte centrale originario della Costiera Amalfitana non si esprime sul futuro in quanto il cartellino è al momento ancora di proprietà dei giallorossi.
«Il futuro al momento è ancora un’incognita – conclude il centrale -. Sono di proprietà del Positano e spetterà a loro decidere del mio futuro, anche se al momento è ancora troppo presto per pensare alla prossima stagione».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!