Fortitudo vincente ad Agropoli

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Una vittoria che potrebbe scacciare la crisi di risultati negativi in trasferta, quella che la Fortitudo Sorrento ottiene ad Agropoli. Poteva essere una brutta gara da pelare l’Agropoli come anticipato nei giorni scorsi da coach Marino, ma i bianco verdi con un ritorno fortissimo nel secondo quarto ribaltano il parziale svantaggio e ipotecano il successo finale.
«Non abbiamo risolto tutti i nostri problemi – commenta il coach -.Per capire dove realmente possiamo arrivare dobbiamo provare a vincerle tutte sino alla fine».
Una squadra camaleontica, che troppe volte in trasferta ha peccato di ingenuità, perdendo punti importanti per il testa a testa con la Pro Loco Scafati A. Con un Somma in grande spolvero e Gargiulo Giovanni a tenre alto il proprio livello di gioco i bianco verdi del presidente Peraino si sono imposti bene ad Agropoli, ma Marino vuole che i suoi tengano alta la tensione.
«C’è bisogno di una prova di forza in vista delle finali regionali – afferma Mario -. Per affrontare bene le Regionali bisogna imporsi anche in ambienti caldi come Angri e Sarno dove di certo non sarà una passeggiata».
Il rooster a disposizione del coach costiero è di prim’ordine, quindi le sclete sono ampie anche se purtroppo il campionato della giovane guardia Spagnuolo è finito a causa di un problema al ginocchio.
«Sino alla fine della stagione sarà il campo a decidere i protagonisti delle restanti gare – conclude Marino -. Chi sarà più in palla avrà maggiore minutaggio. Certo dispace per Spagnuolo. Il suo infortunio è grave, ma conto sui suoi compagni che dovranno fare in modo di non farlo rimpiangere e regalare anche a lui una gioia importante».

Campionato Under 19 M
Agropoli-Fortitudo Sorrento 50-66
Parziali: 20-19; 30-38; 45-54.
Fortitudo Sorrento: Federico 5, Cangiano 2, Gargiulo Gae 3, Cascella 6, Peraino 2, Somma 24, Vazza 2, Rossi 8, Gargiulo Gio 14, Guarino, Di Maio, Pane.
Allenatore: sig. Marino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!