Sorrento, il sogno play-off dei Giovanissimi nazionali sfuma a C/Mare

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

I classe 1996 sorrentini

Dopo otto risultati utili consecutivi i Giovanissimi nazionali conoscono nuovamente la sconfitta in casa della Juve Stabia, che s’impone di misura 1-0. Lo stop in terra stabiese spegne definitivamente le velleità di accesso ai play-off dei ragazzi di Maurizio Amato che, a quattro giornate dal termine, accusano dodici lunghezze di ritardo dal Pescara che occupa attualmente l’ultima piazza utile per accedere alla seconda fase. Neppure un miracolo, quindi, può tenere viva la speranza dei giovani calciatori rossoneri. Resta comunque la gran cavalcata del girone di ritorno, nella quale il Sorrento, con Amato in panchina, si è saputo rialzare dai bassifondi della classifica, assestandosi con insistenza a ridosso della zona play-off.

La sconfitta del ‘Menti’, per come è arrivata, lascia ancora di più l’amaro in bocca al Sorrento, unico padrone del campo per tutti i settanta minuti di gioco. Qualora la vittoria fosse stata assegnata ai punti, i classe 1996 costieri avrebbero certamente fatto propria l’intera posta in palio. Già dai primi minuti di gioco, infatti, l’azione si sviluppa tutta dalle parti del portiere di casa, Aprea. Al 5’ il Sorrento recrimina per un fallo da rigore ai danni di Piacente, ma il signor Carotenuto di Torre Annunziata lascia proseguire. Cinque minuti Giordano serve su un piatto d’oro un pallone a De Lucia, il cui diagonale termina di un soffio a lato. Al 13’ ancora il Sorrento, stavolta con Gifuni, sfiora clamorosamente il gol: la bordata del centrocampista e capitano dei rossoneri si stampa sulla traversa ad Aprea battuto. Anche nella ripresa il Sorrento continua a collezionare azioni da rete, la più eclatante delle quali in avvio con De Lucia il cui tiro finisce fuori di un niente. La Juve Stabia è alle corde, e gioca solo di rimessa: al 20’ Finelli scappa via alla difesa rossonera, ma il suo pallonetto finisce sul fondo. La beffa per il Sorrento giunge al minuto ventisette: il neo entrato Raffaele Esposito viene atterrato in area di rigore ma il direttore di gara nega clamorosamente il secondo penalty agli ospiti che vengono puniti nella stessa azione da un veloce capovolgimento di fronte della Juve Stabia che passa in vantaggio con Marigliano che approfitta di un rimpallo, batte Iaccarino e regala ai suoi un successo assolutamente immeritato.

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI – GIRONE F
VENTISEIESIMA GIORNATA
JUVE STABIA – SORRENTO 1-0
Marcatore: 27’ s.t. Marigliano
JUVE STABIA: Aprea, Rega, Inserra, Angelino, Carillo, Marigliano, Gallo, Esposito I. Finelli (dal 23’ s.t. Avitabile), Cirillo, Gisonni. A disposizione: Romito, Ambrosio, Sorrentino, Valanzano, Palomba, Cianbelli. Allenatore: Mario Turi.
SORRENTO: Iaccarino M. Gazzaneo, De Angelis M (dal 24’ s.t. Renghi). Soldatini, Buonomo, Iannone, La Rocca (dal 14’ s.t. Ferrara), Giordano, De Lucia (dal 24’ s.t. Esposito R.), Gifuni, Piacente. A disposizione: Baietti, Iaccarino P. Imperato, Ascione. Allenatore: Maurizio Amato.
Arbitro: Antonio Carotenuto di Torre Annunziata
Ammoniti: Iannone (S), La Rocca (S), Giordano (S) Rega (J), Angelino (J), Esposito I. (J)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!