La voglia del Solofra manda al tappeto la Apd Carotenuto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Solofra – Voleva chiudere in bellezza la Apd Carotenuto di mister Pontecorvo che cede al pericolante Solofra più voglioso e determinato, che si impone con un netto 3-0. Non è servita la partenza in mattinata alla truppa santanellese per espugnare il parquet solofrano. Celentano e compagni risentono del pranzo mattutino e nel primo parziale vengono letteralmente spazzati via dai padroni di casa, che si impongono per 25-14. Mai in partita i ragazzi bianco blu commettono troppi errori e non riescono aa riequlibrare il primo set.
La classifica vede la Apd saldamente al quinto posto, mentre il Solofra lotta per non retrocedere cosa che determina un ribaltamento dei valori in campo. Sollo e compagni partono bene nel secondo set vanno avanti di sei punti, ma lentamente i padroni di casa si rifanno sotto e riescono a spuntarla ai vantaggi 26-24.
Smaltita la delusione del secondo parziale reggono bene i santanellesi nel terzo set. L’equilibrio è il padrone assoluto sui dodici in campo nel terzo parziale. Le squadre proseguono appaiate sino al 20 pari, poi il break piazzato dalla Apd Solofra permette alla squadra di casa di imporsi per 25-22.
La settimana prossima si chiude un campionato, che la Apd ha iniziato con il chiaro intento di salvarsi, ma che ha visto i santanellesi essere anche in corsa per i play-off  sfuggiti per un’inezia. Alla fine sarà quinto posto tutto sommato positivo per Sollo e compagni.

Campionato Serie D girone A
Apd Solofra Volley – Apd CArotenuto Sant’Agnello 3-0
(25-14; 26-24; 25-22)
Apd Carotenuto: Celentano Mo, Celentano L, Celentano Ma, Carotenuto, Sollo, Ruggiero, Fusco, Sousa, Savarese, Pollio (L).
Allenatore: sig.ri Pontecorvo – Cafiero   

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!