Tris del Pompei, Sant’Agnello ko

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Al rientro Antonino Bagnulo

Pompei – Non resta che leccarsi le ferite al Sant’Agnello di Ponticorvo autore di una gara tutto cuore e grinta contro la vice capolista sempre più lanciata a mantenere inalterato il distacco dalla terza e ottenere il vantaggio di giocare in casa gli spareggi promozione. Ancora una volta a farla da padrone in casa santanellese è l’emergenza. Out De Stefano per infortunio, con Incarnato reduce dalla febbre e il giovane Fiorentino allettato dal virus di stagione, Ponticorvo fa di necessità virtù chiamando all’ennesima gara di sacrificio Criscuolo, che si piazza sull’out di sinistra a completare la linea difensiva.
Una gara che si sblocca presto. Dopo aver fallito l’occasione del vantaggio il Sant’Agnello va sotto. E’ De Blasio che fa secco Abbruzzese con un bel diagonale. Gli ospiti ci provano, ma il Pompei resiste bene alle sortite santanellesi e raddoppia a dieci dal termine del primo tempo sempre con De Blasio. Iozzino porta a tre le reti dei padroni di casa, che D’Esposito riduce al minuto 79. Se Vitale fosse stato più furbo su un contatto in area la gara nel finale sarebbe stata davvero vibrante.
«Abbiamo giocato forse la nostra migliore gara in trasferta sotto la mia gestione – sintetizza il tecnico Ponticorvo -. Peccato non essere riusciti a capitalizzare quanto fatto, perchè il Pompei ci ha puntio appena ha potuto».

Il tecnico Ponticorvo

Al di là del risultato c’è rammarico per l’ennesima emergenza.
«Certo che affrontare il Pompei in piena emergenza non era cosa facile, ma noi ci siamo disimpegnati bene – conclude Michele -. Chi è andato in campo oggi lo ha fatto consapevole di dare il massimo e ci è riuscito anche se non abbiamo ottenuto punti».
Al rientro dalla squalifica Antonino Bagnulo di certo non ha vissuto un pomeriggio tranquillo con gli avversari che hanno trafitto Abbruzzese per ben tre volte.
«Ci abbiamo provato, ma ci è andata male -afferma il difensore costiero-. Peccato non essere riusciti a mettere la gara sui binari a noi favorevoli, anche perchè loro hanno segnato alla prima iniziativa offensiva legittimando nel resto della gara. Ci giochiamo tanto contro il Pimonte dove è d’obbligo solo la vittoria».

Campionato di Promozione girone B
Città di Pompei – F.C. Sant’Agnello 3-1 (2-0)
F.C.Sant’Agnello: Abbruzzese, Bagnulo, Guarracino, Fiodo, Criscuolo, Gargiulo L ( st Aiello), Inserra, Schettino (st Russo D), Gargiulo V, D’Esposito, Vitale. A disposizione: Palomba G, Incarnato, Palomba F, Scelzo.
Allenatore: sig. Ponticorvo
Marcatori: 12′ pt e 4o’ pt De Blasio (P), 24’st Iozzino (P), 34’st D’Esposito (SA)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!