Msc Volley travolto dal Club Italia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Bracciano – Aveva chiesto concentrazione per evitare sorprese il tecnico Paolo Russo, ma la sua Msc si dimostra ancora una volta immatura sotto il piano mentale e cede per 3-1 contro i ragazzi che rappresentano il futuro della pallavolo nazionale. I costieri partono bene reggono la pressione in battuta e in attacco, ma soffrono il muro della “Juniores Nazionale”. Si gioca punto a punto sino ai vantaggi nel primo set, che i bianco blu di Evangelista portano a casa.
Club Italia non crolla , anzi vola sulle ali di un entusiasmo ritrovato. Grandi in battutta, forti in attacco e con un grande muro limitano gli attacchi dei peninsulari, che non trovando sbocchi in attacco si innervosiscono, commettono tanti errori e consegnano la partita ai padroni di casa.
«Come avevo previsto abbiamo preso la gara sottogamba contro una squadra che è migliorata tanto – afferma Russo -. Ma Club Italia ci ha bersagliato dall’inizio alla fine in battuta e attacco, ma hanno anche una grande organizzazione a muro».
Al di là dei demeriti dei costieri il tecnico vuole puntualizzare la grande prestazione degli avversari.

Il tecnico della Msc Paolo Russo

«Avevo studiato bene gli avversari, ma posso affermare che probabilmente  hanno giocato la migliore gara del campionato – spiega Paoletto -. In battutta hanno tirato tanto dall’inizio alla fine. Noi le abbiamo provate tutte, ma la testa era da un’altra parte».
Si è rivisto in campo il palleggiatore Panetto al rientro dopo un fastidioso problema al collo che, negli ultimi tempi, ha permesso a Miccio di scendere in campo in cabina di regia.
«Panetto ha ripreso contatto con il parquet e sono contento anche perchè sarà la nostra arma in più in vista del finale di campionato. Spero che i ragazzi cancellino presto questa brutta prestazione e che già dal prossimo turno si possa tornare al successo contro Casoria».

Volley Campionato Serie B1 giorne C
Club Italia – Msc Volley Sorrento 3-1
(26-28; 25-18, 25-20; 25-21)
Msc Volley: Miccio, Scialò, Bassi, Cuccaro, Ricciardello, Costa, Astarita, Esposito, Amitrano, Benedetto, Panetto, Lauro.
Allenatore: sig. Russo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!