Nicola: ‘Occhio Sorrento, il Lume vuole continuare a stupire’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L'allenatore del Lumezzane, Davide Nicola

Se qualcuno ad inizio campionato gli avesse propinato un documento nel quale era scritto che la sua banda di giovanotti scalmanati, a sette giornata dal termine, sarebbe stata lì a contendere l’accesso in zona play-off a squadre blasonate come Hellas Verona e Salernitana, lui, Davide Nicola, l’allenatore di quel Lumezzane che tanto sta impressionando addetti ai lavori e non, avrebbe preso la prima penna a portata di mano ed in bella calligrafia avrebbe messo non una, ma ben due firme in calce al documento. ‘La squadra era stata allestita per una tranquilla salvezza – analizza il giovane allenatore di Luserna San Giovanni, – poi, in corso d’opera, mi sono accorto che i ragazzi rispondevano in modo ineccepibile al lavoro svolto in allenamento e con grande qualità applicavano in campo le tattiche imparate a tavolino. Raggiunta la matematica salvezza con largo anticipo, adesso siamo qui, senza un obiettivo vero e proprio, ma consapevoli di aver stupito e vogliosi di continuare a farlo’. La storia recente del Lumezzane è il miglior spot per la Lega Pro: niente investimenti esorbitanti, ma solo attenzione maniacale verso la linea verde. Non a caso, il Lume è la squadra con l’età media tra le più basse (22 anni e mezzo). Con un parco giocatori così giovane, l’essere lì a quota trentanove davanti al Verona, che in sede di calciomercato ha fatto man bassa grazie a spese folli, dev’essere davvero motivo di vanto: ‘E pensare che – sospira Nicola – al netto delle penalizzazioni (4 punti, per aver schierato un calciatore squalificato durante due incontri d’inizio stagione) saremmo al pari dell’Alessandria al terzo posto…’. Il tempo per i rimpianti, però, non c’è. Il test dello stadio ‘Italia’ con il Sorrento è alle porte e non si preannuncia affatto semplice: ‘In casa i rossoneri sono un rullo compressore, – afferma senza mezzi termine l’ex calciatore di Genoa e Ternana – hanno un gran gioco, soprattutto sugli esterni, e poi hanno dalla loro un pubblico caloroso ma soprattutto un terreno di gioco molto compatto. Che Sorrento mi aspetto? Sicuramente ci aggrediranno subito e cercheranno d’imporre il loro gioco perché hanno interpreti dalle qualità eccelse. Noi dovremmo essere bravi a non farci intimorire’. Avesse la possibilità, Nicola quale calciatore scipperebbe al collega Simonelli? ‘Senza dubbio Paulinho, è impressionante. Farebbe la fortuna di tutte le squadre di Prima Divisione. E poi occhio ai calci piazzati di Togni’. Fatte queste premesse, un pareggio potrebbe anche andare di lusso al Lume… ‘Assolutamente no – ribatte il tecnico dei bresciani. – Io le gare sono abituato a giocarle in campo, non prima davanti ad un microfono. Fermo restando che il Sorrento è una grande squadra, noi, come sempre, proveremo a vincere. Arrivasse un pareggio, poi, non ne faremo certamente un dramma. L’importante è che il risultato scaturito ci consenta di muovere la classifica, questa è l’unica cosa che conta’.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!