Msc Volley, Russo:”Non perdiamo la concentrazione”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

La foto ricordo della vittoria dedicata alla piccola Anna Paola (Foto Luigi Penna)

Sorrento – Aveva chiesto quanti più punti possibili contro Ortona e Matera per ambire a qualche piazzamento a ridosso delle prime, il tecnico della Msc Volley Paolo Russo, che è stato accontentato parzialemnte dai suoi,  grazie alla netta affermazione contro la formazione lucana al Pala Atigliana. Resta il rammarico per il calo di concentrazione con cui i biancoblu sorrentini hanno affrontato la trasferta nelle marche, ma alla lunga è stato raggiunto l’ottavo posto in graduatoria e i prossimi impegni, contro Club Italia e Casoria, non sembrano così proibitivi.
«Volevo fare punti sia contro Ortona sia contro Matera per ambire a qualcosa in più della salvezza matematica – spiega Russo -. Erano squadre alla portata e sono dispiaciutoper l’approccio sbagliato alla gara nelle Marche, ma ne abbiamo vinte tre delle ultime quattro e sono comunque soddisfatto».
Il calendario a sei dalla fine potrebbe, leggermente, favorire la squadra sorrentina, che dovrà affronare le ultime due della classe, ovvero Club Italia e Casoria, ma il tecnico costiero non si fida della squadra Juniores Nazionale che disputa la B1.
«I ragazzi del Club Italia al di là di quello che dice la classifica sono cresciuti tantissimo – tuona il tecnico -. Hanno un eccezionale

Il mister della Msc Paolo Russo

 potenziale in battuta e in attacco, ma peccano in ricezione considerata la loro altezza, spero che i ragazzi sappiano approfittare dei loro punti deboli».
Club Italia è reduce dalla vitoria la tie-break contro Reggio Calabria in trasferta e di certo in casa non vorranno fare solo da sparring partner alla compagine sorrentina, che in settimana si è allenata con intensità in vista di una gara che potrebbe portare altri tre punti in classifica per ambire la sesto posto.
«Di certo dopo aver visto il primo set contro Matera e l’intensità dell’ultima gara ho più timori per questo impegno – conclude Paoletto -. Club Italia non ha nulla da perdere anche perchè per loro arriva il clou della stagione con le qualificazioni ai prossimi mondiali. Spero che i miei non perdano la giusta cattiveria e concentrazione, c’è da fare risultato a tutti i costi».
 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!