Libertas Sorrento: Il punto sulla IIa Divisione

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Dopo aver sfiorato il colpaccio contro la seconda in classifica, la Volley Agerola, il tecnico della Libertas Sorrento, Veronica Morelli, analizza a freddo la sconfitta : “Eravamo consce delle difficoltà che avremmo incontrato contro una squadra compatta e che, soprattutto, vanta molte atlete di età superiore alle nostre”. Nonostante la grande generosità delle fiammette rosso – argento, che con il cuore e grande spirito di sacrificio riescono a vincere il secondo set, ma è la difesa delle ageroline a fare la differenza: “Hanno difeso praticamente tutto” è il commento di Veronica Morelli. Una sconfitta che però lascia ben sperare per il futuro del progetto e fa riflettere sull’effettivo valore della squadra: “Abbiamo fatto tremare la seconda in classifica – riflette il tecnico Morelli- e questo vuol dire che la classifica è bugiarda. Bisogna essere lungimiranti, perché è la capacità di guardar lontano che guida le fasi iniziali di un progetto come il nostro. Forse, con tutti gli effettivi a disposizione, il risultato del match di sabato sarebbe stato diverso”.
Contro la Fiamma Torrese di nuovo una partita emozionante per le sorrentine della Libertas che, dopo il aver regalato il primo set regalato alle avversarie 25-22, placa almeno nel secondo parziale imponedosi per 25-21. Un set in cui cominciano a vedersi quegli automatismi tanto ricercati in allenamento. Ottima prova di Cafiero, che proprio nel 2° parziale infila una lunga serie positiva supportata dalla squadra e da ottimi colpi in attacco di Gargiulo e Terrecuso.
Come cenerentola a mezzanotte, le sorrentine nei due set successivi ritornanon comprimarie e la Fiamma Torre si impone con  parziali poco lusinghieri, 25-18 e 25-20.
Il Ds Daniel Morelli a fine gara è comunque soddisfatto dal lavoro delle sue ragazze che anche dopo due sconfitte consecutive continuano ad allenarsi con il sorriso sulle labbra.
«Oggi mi sono divertito  – dice Morelli -. E’ stata una buona gara e match dopo match acquistiamo esperienza, ringrazio le ragazze che non perdono mai il sorriso e guardano avanti credendo serenamente nel progetto Libertas».Cristiano Vella

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!