La parola d’ordine di Gargiulo: “Non perdere”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massa Lubrense – E’ tutto pronto per il dentro o fuori contro l’Atletico Bosco, la gara che deciderà il futuro della formazione neroazzurra del direttore generale Mario Gargiulo. Una partita dall’elevata posta in palio, vincere sarebbe mettere una seria ipoteca sui play-off, perdere consegnerebbe ai boschesi un rush finale in discesa verso gli spareggi promozione. Un peso specifico importante al momento rivestono i tre punti che il Massalubrense si è visto togliere a tavolino dalla giustizia sportiva. Infatti, il Pompei secondo senza quel regalo sarebbe in piena bagarre per provare a evitare il primo turno degli spareggi e allargherebbe gli orizzonti dei massesi.
«Il peso di quella sconfitta a tavolino è enorme – commenta laconico Mario Gargiulo -. I play-off sarebbero ancora un discorso aperto e anche Anacapri e Cicciano  potrebbero dire la loro in questo finale di campionato».
Un impegno delicato contro l’Atletico Bosco che vale una stagione. Sale la tensione, si riduce la rosa a disposizione di Miniero, che dovrebbe fare di necessità virtù.
«E’ una situazione un po’ paradossale – spiega il Dg -. Abbiamo l’infermeria che aumenta gli effettivi, mentre diminuiscono quelli a disposizione del tecnico. A Marino squalificato si aggiungono De Gregorio e Gargiulo alle prese con problemi muscolari, mentre Fiorito ha un menisco pizzicato e sarà out».
Tutto fa pensare che ancora una volta la grande responsabilità di condurre il Massa a un risultato positivo peserà sulle spalle del giovane under Vincenzo Esposito, classe ’92, che in settimana è stato convocato in rappresentativa da mister Sorianiello.
«L’obiettivo primario è non perdere anche perchè resterebbero intatte le chances di paly-off – conclude Gargiulo -. Vincenzo sta facendo grandi cose e sono contento che sia stato convocato in Rappresentativa, spero solo sia determinate nel breve per il Massa contro l’Atletico Bosco. Poi lo preserveremo in vista del Torneo delle Regioni qualora venisse convocato».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!