Lo Monaco avvisa il Lume: ‘Siamo una grande squadra e non temiamo nessuno’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

La sfida di domenica contro il Lumezzane rappresenta, per tanti aspetti, il crocevia della stagione. Una vittoria contro i ragazzi terribili di Davide Nicola non solo aiuterebbe il Sorrento a blindare ancor di più l’attuale seconda piazza, eliminando forse definitivamente la squadra bresciana dal novero delle contendenti alle zone nobili, ma soprattutto sarebbe un toccasana per il morale della banda di Simonelli in vista di quei play-off che, col Gubbio ormai lanciatissimo verso la conquista del campionato, sembrano ormai l’unica strada da percorrere per raggiungere il tanto agognato obiettivo della promozione in cadetteria.

Massimo Lo Monaco, il leader silenzioso della difesa rossonera, questa convinzione deve averla fatta propria già da un bel pezzo: ‘Guardando il calendario – analizza il difensore di Erice, – credo che la sfida con il Lumezzane sia la più difficile da qui alla fine. Loro sono davvero un’ottima squadra, sono molto affiatati e giocano un bel calcio. Cogliere i tre punti domenica significherebbe blindare ancora di più il secondo posto, che rimane il nostro obiettivo principale. La rincorsa al Gubbio, infatti, non credo a questo punto sia ancora fattibile’.

Vista da questa prospettiva, la sfida contro il Lumezzane sembra quasi un ostacolo insormontabile per il Sorrento: ‘Ma non è affatto così – si appresta a correggere Lo Monaco. – Non dimentichiamoci mai che il Sorrento è una grande squadra che, se scende in campo con la massima concentrazione e l’atteggiamento giusto, non deve avere timore assolutamente di nessuno, anzi, devono essere le altre squadre a tremare di fronte a noi’.

Fiero come non mai, il totem della difesa costiera si affida al rientro dei vari Erpen, Pignalosa, Esposito e Terra che, assenti a Pagani, saranno disponibili per la gara contro il Lume: ‘Finalmente la lista degli indisponibili si è ridotta drasticamente. Con quasi tutti gli effettivi a disposizione il mister potrà finalmente fare le sue scelte senza guardare all’infermeria, il che è fondamentale perché il nostro è un gruppo qualitativamente eccelso, dove anche chi resta in panchina e viene chiamato in causa a partita in corso anche per pochi minuti ha tutte le carte in regola per entrare e capovolgere la partita’.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!