Volley, la MSC cerca il bis in casa del Club Italia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il ventunesimo turno di campionato propone la trasferta in terra laziale per l’MSC Crociere Volley Sorrento di Paolo Russo, impegnata in quel di Bracciano presso la struttura dell’Aeronautica Militare, in casa di un Club Italia reduce dalla vittoria al tie break in quel di Reggio Calabria utile a tenere vive le speranze di salvezza diretta della compagine allestita in estate dalla FIPAV e affidata a Mario Barbiero per dar modo allo staff azzurro di lavorare tutto l’anno coi prospetti più interessanti del volley italiano.
Gli azzurrini sono in forte ascesa rispetto ad un inizio di campionato piuttosto difficile dal punto di vista dei risultati ma del resto era stato messo ampiamente in preventivo dagli organi federali ai quali però, nelle ultime settimane, questi ragazzi hanno regalato punti e soddisfazioni e la permanenza nella categoria, almeno sul campo, non sembra essere un traguardo irraggiungibile per una squadra Under 18 che al suo interno annovera anche qualche elemento presente nella rosa del Club Italia Aeronautica Militare di A2.
Nella rosa a disposizione di mister Barbiero c’è anche un giovane atleta campano, il classe ’94 Alessio Ciardiello, giunto in orbita azzurra dopo il Trofeo delle Regioni dello scorso anno nel quale si era messo in luce nonostante il non ottimo piazzamento della rappresentativa campana.
Sarà una gara particolarmente nostalgica per il “Pocho” Astarita, lo scorso anno a Bracciano, ma in B2, un campionato che gli ha permesso di acquisire una buona esperienza in campo nazionale e di perfezionare le sue doti che in estate il presidente Evangelista non si è lasciato sfuggire riportando a casa lo schiacciatore peninsulare.
Parallelamente al match di Bracciano, il calendario propone anche lo scontro tra Matera e Catania e due difficili match per Ortona e Reggio Calabria, che dovranno vedersela rispettivamente con Gioia del Colle, alla disperata ricerca di punti salvezza, e con Corigliano, sempre più lanciata verso i play off.
Proprio i risultati favorevoli che potrebbero venir fuori da questi match potrebbe avvicinare ulteriormente i ragazzi di Evangelista a quel sesto posto che, da qualche settimane, è il chiodo fisso di Ricciardello e compagni ai quali, ad onor del vero, mancano ancora due punti per celebrare la matematica salvezza alla prima stagione in B1.
Mister Paolo Russo, nelle sedute settimanali a cui ha sottoposto gli elementi della sua rosa, ha ricordato la delicatezza del prossimo match e ha sapientemente lavorato per inculcare ad ognuno la giusta concentrazione per arrivare a Bracciano con la giusta concentrazione e convinzione. Per il tecnico sorrentino, da poco più di un mese sulla panchina dell’MSC Crociere, ci sarà la ghiotta opportunità di incrementare notevolmente il suo già importante bottino, fatto di nove punti in quattro partite, oltre che di belle prestazioni a livello di gioco e dal punto di vista caratteriale.
Per quanto riguarda la formazione che sabato alle 16 dovrebbe opporsi alla Nazionale del futuro, sembra che Miccio sia ancora favorito su Panetto, ancora lontano dal risolvere del tutto i suoi problemi al collo, per il ruolo di regista titolare mentre sembra confermata l’alternanza di Esposito ed Amitrano nel ruolo di libero, con Benedetto ancora in panca: per il resto sicuri del posto i vari Costa, Ricciardello, Bassi, Cuccaro e Scialò. Con sei giornate alla fine e col calendario che propone ancora i match con le ultime tre della classe (dopo Club Italia, restano Casoria e Chieti) c’è ancora la possibilità di sognare di arrivare quanto più in alto possibile e i quaranta punti auspicati dal patron Evangelista non sembrano essere un’utopia.
Ferdinando Giacobelli – addetto stampa MSC Crociere Volley Sorrento
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!