Volley: Il punto sulla Folgore

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Con le formazioni di IIa Divisione maschile e la Under 14 ferme in campionato attenzione focalizzata sulla serie C maschile e sulla IIa Divisione Femminile.
Serie C – I ragazzi di mister De Maio cedono alla capolista Benevento in un match tirato nel quale ha la meglio l’esperienza dei giallorossi che si impongono per 3-1.
Una Folgore a due facce qualla che scende in campo al PalaTedeschi del capoluogo campano con le novità Cangiano e Durante in campo rispettivamente per D’Esposito e Ruggiero.  Nel primo parziale sono troppi gli errori degli schiacciatori massesi che permottono alla prima della classe di allungare e imporsi 25-21. L’equilibrio la fa da padrone nel secondo e terzo set. Se nel corso del secondo parziale i biancoverdi pagano sul 21-20 hanno un passaggio a vuoto consentendo ai beneventani di imporsi 25-21, all’opposto una grande reazione nel terzo set porta la gara al quarto parziale. E’ stata davvero grande una prova di forza quella che Ruggiero e compagni hanno messo in campo sul 15-10 per i padroni di casa. Un break di sette punti ha permesso ai massesi di portarsi avanti sino al 19-23, subire un contro break di tre punti, ma di imporsi per 22-25.
Nell’ultimo set non paga la scelta di ricevere a due e il Benevento fa il break giocando in scioltezza la parte restante del set controllando gli sforzi dei biancoverdi per tentare una nuova clamorosa rimonta, che purtroppo non avviene.
«Sfumato l’obiettivo paly-off ora non resta che provare a vincerle tutte – commenta Fabrizio Ruggiero -. E’ difficile, ma di sicuro faremo di tutto per raggiungere questo piccolo traguardo».
IIa Divisione Femminile – Era il derby delle grandi occasioni quello che ha visto confrontarsi la Gimel Sant’Agata e la Folgore Massa in una palestra Pulcarelli gremita in ogni ordine di spazi. Il tifo delle grandi manifestazioni per una gara che ha riservato emozioni a go-go sino al tie-break. Senza particolari obiettivi di classifica per ambo le squadre, la testa del girone ormai è lontana molti punti, le due compagini hanno dato fondo a tutte le loro energie per avere il “predominio” in questa gara. Partenza lanciata delle padrone di casa che si impongono nel primo set, ma subiscono l’immediato pari da parte delle bianco blu santagatesi nel secondo set. Ancora un parziale avanti al termine per le bianco verdi del presidente Vinaccia, ma la squadra del direttore Cioffi pareggia nel quarto rinviando tutto al tie break. Nell’ultimo e decisivo set incredibile, ma vero la Folgore ha il braccino del tennsita e spreca due match ball con errori banali cosa che non avviene alle bianco blu santagatesi, che si impongono ai vantaggi 14-16. 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!