Prima Categoria: Vico indenne al San Matteo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Agerola – Finisce con un pareggio il mese terribile del Vico Equense che nel recupero di campionato impatta per zero a zero contro la Juve Agerolina. Una gara maschia combattuta dall’inizio alla fine nella quale Scarica e compagni non sono riusciti ad approfittare della superiorità numerica di un uomo prima e di due poi.
Bada principalmente a non prenderle la formazione azzurro oro che punta a mantenere immacolata la casella sconfitte e ci riesce non rischiando nulla se non su qualche palla inattiva.
«Siamo a più dodici sul Pagani – commenta il tecnico De Simone – e c’è una gara in meno da giocare quindi si avvicina l’obiettivo stagionale».
Partito coperto con 5-3-2 O’Black ha cambiato modulo in corso d’opera per provare l’ennesimo colpaccio esterno, ma al San Matteo le qualità dei suoi uomini non sono venute fuori.

Il trainer del Vico De Simone

 «Oggi sono rimasti un po’ a casa – spiega il trainer costiero -. Temevano questa gara, ma alla fine siamo riusciti a non perdere. Il campo piccolo e stretto ha favorito l’agonismo a discapito del gioco, ma alla fine a noi va bene così».
Prossimo impegno ancora in trasferta a Casola di Napoli contro il Santa Maria la Carità. I sammaritani sono squadra tosta e coriacea, che predilige il gioco offensivo un vantaggio per gli azzurro oro, che negli spazi vanno a nozze.
«Saremo senza Del Sorbo e Lucarelli squalificati – conclude l’allenatore -, ma con il turn over odierno abbiamo tutti belli carichi soprattutto il nostro capitano Rapesta che rientrerà dall’infortunio».

Calcio Prima Categoria girone E
Juve Agerolina – Vico Equense 0-0
Juve Agerolina: D’Antuono, Imperati, Acampora, D’Amora, Martone, Milano, Vitiello (21′ st Inserra), Savino, Cuomo, Costabile (43 st Buonocore), Di Palma. All. Longobardi
Vico Equense (3-5-2): Napolitano, La Monica, Scala, Del Sorbo, Fontanella, Cappiello, Scarica, Apuzzo, Servillo (38’st Longobardo), Izzo (33’st Palumbo), Cuomo A. (19’st Lucarelli)
Allenatore: sig. De Simone
Arbitro: Lupoli di Frattamaggiore.
Note : Ammoniti: Acampora, Fontanella, La Monica, Scarica, Lucarelli, Scala. Espulso: al 19′ st Scampora per doppia ammonizione e al 45′ st Di Palma.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!