Allievi Regionali: Vico sprecone

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vico Equense – Perde una buona occasione per restare in corsa per la terza piazza il Vico Equense di mister Gaglione, che non va oltre il pari contro un ostinato San Gennaro. Una partita che per i padroni di casa si era messa male, ma subito rimessa sui binari giusti dai giovani del presidente Nello Savarese.
Partono davvero male gli azzurro oro che dopo pochi minuti si ritrovano sotto di una rete complice un infortunio del portiere Baratto. La rete dello svataggio è come una scossa per i padroni di casa che si riversano in attacco cercando di agguantare nel minor tempo possibile il pari, cosa che puntualmente accade.
La Mura trova il colpo su calcio piazzato. E’ perfetta la parabola dell’attaccante costiero che si spegne alle spalle dell’estremo difensore ospite.
Agguantato il pareggio il Vico preme per passare in vantaggio, ma il San Gennaro si chiude osteggiando anche al limite del regolamentoalle sortite dei padroni di casa.
Nella ripresa il Vico gioca bene, ma si spegne negli ultimi sedici metri e non riesce a sfondare il fortino vesuviano. 
«Il risultato alla lunga ci sta stretto – commenta Gaglione -. Purtroppo ci è mancata la lucidità in fase di finalizzazione. siamo stati bravi a impostare il gioco, però non abbiamo finalizzato quanto creato».
La classifica pone i costieri un punto sotto l’Arzanese, ma i ragazzi credono all’impresa di poter raggiungere la terza posizione considerando che la Cavese non fa classifica.
«Il San Gennaro ci teneva a far bella figura – conclude il trainer costiero -. Ora dobbiamo rifarci contro il Boscoreale che è una gara alla nostra portata. Abbiamo un unico obiettivo che è quello di vincere la prossima e provare a fare quanti più punti possibili per riagguantare la terza piazza».

Campionato Allievi Regionali
Vico Equense – San Gennaro Vesuviano 1-1 (1-1)
Vico Equense: Baratto M, Cardone, Cardenia, Arpino, Sabatino, Savarese (st Cinque), Volpe (st Giordano), Pescina (st Baratto A), Di Somma, La Mura, Germano.  

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!